Politica Avella

Calderoli si schiera con il Sud: "La Lega farà la differenza e porterà il centrodestra alla vittoria"

Al seguito del senatore di Bergamo ci sono i candidati irpini e campani: da Marco Pugliese, a Ettore de Conciliis, a Filomena Ilario, a Pina Castiello, a Gianluca Cantalamessa, a Claudio Barbaro

Roberto Calderoli, giunge in Irpinia accolto non solo dal calore della gente del Mandamento Baianese ma anche dalla nebbia. Un clima da nord, dicono sarcasticamente alcuni. Ma ormai la trazione della Lega di Matteo Salvini è a livello nazionale. I temi più caldi: dall’immigrazione, al fisco, alla legittima difesa, sono argomenti che al sud fanno più cool rispetto ad altre parti dell’Italia. Al seguito del senatore di Bergamo ci sono i candidati irpini e campani: da Marco Pugliese, a Ettore de Conciliis, a Filomena Ilario, a Pina Castiello, a Gianluca Cantalamessa, a Claudio Barbaro.

Calderoli dopo aver ascoltato l’introduzione di Aniello Govetosa che illustra la storia della cittadina avellana coglie la palla al balzo quando sente parlare di agricoltura. “Mi chiedo perché sulle piantagioni di nocciole in piemonte si è riusciti ad avere denominazione e le vendono a 400 euro al quintale, perche qui nessuno è riuscito ad avere nessuna denominazione e le vendono a 200 euro. Il motivo è semplice: perché qui se ne sono fregati i politici”. Un duro attacco a chi ha rappresentato l’Irpinia fino ad oggi nelle aule del parlamento.

Roberto Calderoli poi ringrazia quanti si stanno spendendo nel divulgare il pensiero della Lega al Sud new style: “ La Lega prenderà nel Mezzogiorno tanti voti: ci sono riscontri tangibili in questo senso. Anche le presenze di oggi sono la conferma. Pertanto -aggiunge- dico che con i voti ottenuti dalla Lega nelle regioni meridionali come coazione di centrodestra avremo la maggioranza sia alla Camera che al Senato, per cui avremo la maggioranza per un governo che avrà un programma sottoscritto da tutti i partiti della coalizione da realizzare, e grazie ai voti presi nel Mezzogiorno come Lega primeggeremo nel testa a testa con Forza Italia e pertanto saremo noi ad esprimere il premier”.

L’appello si rifà al claim “Prima gli italiani”: E’ vincente in questo momento. Sto notando che sia gli imprenditori che i cittadini stanno seguendo questa nostra proposta.  La vera sorpresa di queste elezioni sono convinto che verrà proprio da queste parti”. Batte molto sul tema della sicurezza e l’immigrazione: “ È un dato di fatto che oggi il 50% dei furti e dello spaccio vengono svolti dagli immigrati irregolari, così come il 40% delle rapine o il 25% degli omicidi, contando che loro sono l’8% della popolazione. Questo problema esiste ma esiste anche il problema della sicurezza in generale. Serve quindi la certezza della pena, il togliere gli sconti di pena per l’omicidio, lo stupro e per i crimini più efferati. Per cui se uno sa che sbaglia, paga. E se va in casa o nell’azienda di qualcuno, quel qualcuno ha diritto di difendersi anche utilizzando delle armi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calderoli si schiera con il Sud: "La Lega farà la differenza e porterà il centrodestra alla vittoria"

AvellinoToday è in caricamento