rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Politica

Riperimetrazione dell’area del Fortore, Petracca: "Momento storico, ora la palla passa al Governo"

La soddisfazione del consigliere regionale: "Ringrazio i sindaci per avermi coinvolto nell’iter. Un territorio cerniera che può trovare nuove mission produttive e nuove vocazioni"

Presso il Circolo della Stampa al Corso Vittorio Emanuele II di Avellino, si è tenuta una conferenza di presentazione della riperimetrazione dell'Area del Fortore, nell’ambito della Strategia Nazionale delle Aree Interne.

Vi rientrano sette comuni della provincia di Avellino: Savignano Irpino, Montecalvo, Casalbore, Greci, Villanova del Battista, Montaguto e Zungoli che si aggiungono cosi ai dodici già presenti (Apice, Baselice, Buonalbergo, Castelfranco in Miscano, Castelvetere in Valfortore, Foiano di Val Fortore, Ginestra degli Schiavoni, Molinara, Montefalcone di Valfortore, San Bartolomeo in Galdo, San Giorgio la Molara, San Marco dei Cavoti), un territorio che coincide amministrativamente con la Comunità Montana del Fortore.

Petracca: "Il governo dovrà ratificare questa intenzione manifestata dal territorio"

"Stamattina in conferenza stampa, insieme ai sindaci dei Comuni di Casalbore, Greci, Montaguto, Montecalvo Irpino, Savignano Irpino, Villanova del Battista e Zungoli, abbiamo presentato l’adesione di questo pezzo d’Irpinia all’Area Pilota del Fortore nell’ambito della Strategia Nazionale Aree Interne. Era presente Zaccaria Spina, presidente della Comunità Montana del Fortore, ente capofila" ha affermato il Consigliere regionale Maurizio Petracca.

"I sette Comuni irpini si aggiungono così ai dodici del Sannio già presenti e danno vita ad una nuova perimetrazione dell’area, la prima di natura interprovinciale per la Campania. E’ un momento che possiamo definire storico perché si dà vita ad una collaborazione che denota grande capacità di coesione di sette amministrazioni comunali ma anche grande capacità di dialogo tra enti. La Regione Campania ha dato il via libera a questa operazione. Ora la palla passa al governo centrale che dovrà ratificare questa intenzione manifestata dal territorio" aggiunge Petracca.

"Ringrazio i sindaci per avermi coinvolto nell’iter, chiedendomi di seguirlo a livello regionale" conclude. "L’ho fatto con impegno e con la convinzione di lavorare ad un’azione che avrà grande impatto su territori considerati periferici ma che, al contrario, hanno il grande merito di essere baricentrici rispetto ad un’area più vasta che va dall’Irpinia alla Puglia e al Molise. Un territorio cerniera che può trovare nuove mission produttive e nuove vocazioni. E’ un buon modo di rappresentare le comunità. Bravi tutti!".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riperimetrazione dell’area del Fortore, Petracca: "Momento storico, ora la palla passa al Governo"

AvellinoToday è in caricamento