rotate-mobile
Politica

De Luca firma i decreti per gli assessori: "In settimana altri nomi"

De Luca ha presentato uno per volta i componenti della sua giunta, chiedendo loro di alzare la mano per farsi riconoscere. "Nessuno di noi é espressione di lobby, correnti o gruppi di potere. Ognuno é vincolato semplicemente alla propria coscienza"

E' in piena attività il presidente della Regione Enzo De Luca. Nella giornata ha infatti firmato i decreti di nomina e presentato la nuova Giunta e i consiglieri delegati.

Questi i nominativi con le deleghe:

Fulvio Bonavitacola,vicepresidente con deleghe all’Urbanistica e all’Ambiente;

Serena Angioli, Fondi europei;

Lidia D’Alessio, Bilancio;

Valeria Fascione, Internazionalizzazione, Start Up-Innovazione;

Lucia Fortini, Scuola e Politiche sociali;

Amedeo Lepore, Attività produttive;

Chiara Marciani, Formazione e Pari opportunità;

Sonia Palmeri, Risorse umane e Lavoro.

Questi i 4 consiglieri del presidente con le deleghe:

Francesco Caruso, Rapporti internazionali e Unesco;

Paolo De Ioanna, Rapporti Istituzionali;

Sebastiano Maffettone, Organizzazioni culturali;

Mario Mustilli, Consigliere finanziario.

Ma nella settimana prossima dovrebbero esserci ulteriori novità. Due deleghe verranno consegnate a consiglieri. Del Consiglio? Su questo punto il governatore è stato molto vago:  "Cercheremo di completare il gruppo di lavoro nella maniera più utile possibile – ha concluso – mantenendo rigore e piena funzionalità”.

De Luca ha presentato uno per volta i componenti della sua Giunta, chiedendo loro di alzare la mano per farsi riconoscere. “Auguro ai miei collaboratori, collaboratrici e a me stesso un buon lavoro – ha concluso – sperando di essere pienamente alla altezza dei doveri nei confronti della comunità. Nessuno di noi é espressione di lobby, correnti o gruppi di potere – afferma – Ognuno é vincolato semplicemente alla propria coscienza”.

De Luca infine ha ringraziato le forze della coalizione che l’hanno sostenuto, perché “nessuno ha rivendicato nulla”. Un atteggiamento che il governatore definisce di “grande correttezza e rispetto istituzionale” per la scelta dei componenti che é avvenuta “nella totale autonomia delle mie funzioni”. “In molti hanno rilevato la straordinaria presenza femminile, unica in Italia – aggiunge – ma in realtà ho pensato alle caratteristiche professionali per il lavoro in Regione”. “Il fatto di esserci trovati con tante donne é motivo di soddisfazione in più – conclude – ma il punto di forza é la loro capacità di lavoro”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca firma i decreti per gli assessori: "In settimana altri nomi"

AvellinoToday è in caricamento