Regionali, Donatiello (Davvero): "Riportiamo l'equilibrio democratico in Alta Irpinia"

Le dichiarazioni dell'avvocato di Bisaccia, candidata alle prossime elezioni regionali con la lista Davvero: "Mi impegnerò nell'interesse dei nostri figli"

Riportare un equilibrio democratico nelle aree interne e promuovere una serie di iniziative per il territorio irpino, mirate soprattutto alla sanità, al mondo giovanile e alla digitalizzazione. Sono questi gli obiettivi di Maria Donatiello, di professione avvocato, originaria di Bisaccia e candidata alle elezioni regionali in Campania con la lista "Davvero".

"Sto lavorando a una programmazione per l'Alta Irpinia e la Baronia"

"La mia scelta di correre alle regionali ha agitato molti animi che, con una naturale certezza, danno i risultati elettorali scontati" afferma la Donatiello. "Profili politici pronti ad agire sulle attività industriali e sui nuclei familiari con metodi poco ortodossi. A me non interessa vincere, a me interessa riportare un equilibrio democratico in questa area interna, l'Alta Irpinia, arida e sempre piu’ assolata".

Secondo il candidato di Davvero al prossimo Consiglio Regionale, nella nostra terra non esistono giovani energie e quelle poche rimaste vivono nello sconforto: "A censurare e dirigere sono sempre gli stessi volti, le stesse logiche. Sono un’imprenditrice e se oggi denuncio questo sistema, promettendo a me stessa di andare fino in fondo, è prima di tutto nell’interesse dei nostri figli che lasciano questa terra. Sto lavorando a una programmazione per Bisaccia, Andretta, Lacedonia, Aquilonia, Monteverde, Calitri e per la Baronia. Abbiamo promosso uno studio sull’ospedale di Bisaccia, pensiamo alle politiche rurali; alla cultura come volano dell’economia ma,.allo stesso tempo, stiamo elaborando misure shock per permettere ai ragazzi di investire a costo zero nel loro territorio. Nei prossimi giorni incontrerò alcuni imprenditori della tech economy per sviluppare un piano di rilancio basato sulle nuove opportunità 4.0. Se attuiamo queste misure potremo far ricchezza dei benefici del recovery fund".

C’e’ il rischio, tuttavia, che società esterne possano subentrare in queste aree per trarne profitto e lasciarci poi a mani vuote. "Non possiamo permettere questo e dobbiamo alzare i riflettori affinché ogni forma di sopruso e speculazione venga immediatamente evidenziata e allontanata" conclude Donatiello. "Dobbiamo chiedere aiuto ai professionisti che hanno a cuore le nostre terre. Va, infine, una manifestazione di interesse indirizzata alle università e che favorisca gli studenti meridionali che non hanno potuto vivere il territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrero assume operai e impiegati anche in Irpinia: come candidarsi

  • Zona arancione, rossa e gialla: le Regioni che cambieranno colore prima di Natale

  • La Campania cambia colore: la decisione di Speranza e la contromossa di De Luca

  • Zona rossa, scade l'ordinanza: la Campania confida nel cambio colore

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

Torna su
AvellinoToday è in caricamento