Politica

Regionali in Campania, Caldoro: "Abbiamo le componenti territoriali, non le liste civiche"

Il candidato a Presidente della Regione Campania del centrodestra si rimette in gioco

Stefano Caldoro è ad Avellino per presentare la sua candidatura a Presidente della Regione Campania.

"Abbiamo fatto tanto per questo territorio, abbiamo le componenti territoriali"

Sostenuto dalle forze politiche del centrodestra (Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega), Caldoro si rimette in gioco, dopo l'esperienza che lo ha già visto al governo di Palazzo Santa Lucia dal 2010 al 2015.

"Noi abbiamo le componenti territoriali, non le liste civiche. Nel periodo della nostra amministrazione di centrodestra, abbiamo fatto tanto per questo territorio. Siamo andati a vedere la bretella di Grottaminarda e l'incubatore di Sturno che ha consentito la stabilizzazione di un indotto con 20 dipendenti, con una forte accelerazione della spesa".

L'attacco a De Luca e al centrosinistra: "Non hanno fatto niente"

Non poteva mancare, ovviamente, la stoccata nei confronti del Governatore uscente, Vincenzo De Luca, e dell'attuale Giunta Regionale di centrosinistra: "L'amministrazione attuale non ha fatto nulla: non ricordo qualcosa fatto per la Provincia di Avellino, se non la Lioni-Grottaminarda ancora ferma. Visivamente si avverte la differenza tra noi e loro".

Dura, in particolare, l'accusa riguardo alla scarsa attenzione per le aree interne: "La maggior parte dei fondi sull'agricoltura sono stati trasportati da qui a Salerno, lasciando sprovviste di produzione le aree interne. Investire qui, in Irpinia, significa anche scommettere sulle amministrazioni locali: bisogna saper leggere il territorio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali in Campania, Caldoro: "Abbiamo le componenti territoriali, non le liste civiche"

AvellinoToday è in caricamento