menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Referendum, flop del Pd in Irpinia: solo in 3 comuni vince il SI

In Irpinia avanti nettamente il No, esultano Gambacorta e Sibilia

In Irpinia ha nettamente vinto il NO. Gli elettori chiamati al voto per decretare la vittoria del Si o del No hanno confermato il dato nazionale. Anche in provincia i cittadini hanno scelto di bocciare la riforma costituzionale del governo Renzi.

Lo stato maggiore del Partito Democratico irpino non si è ancora pronunciato ma è palese che stavolta il sistema non ha funzionato. Solo in 3 comuni ha vinto il sì: Aquilonia, San Sossio Baronia e Zungoli sono gli unici paesi che hanno scelto la proposta del presidente dimissionario, bocciata invece dai comuni di residenza dei parlamentari democratici irpini. Perde a Frigento il deputato Pd Luigi Famiglietti: il Sì si ferma al 42,82% il No arriva al 57,18%. A Lioni, feudo della presidente del consiglio regionale Rosa D'Amelio, il Si si attesta al 40,61%, il No vince con il 59,39%. Malissimo nel comune di Valentina Parisi, ad Atripalda il Si perde con una percentuale di oltre il 20%. 

Stessa sorte nel comune capoluogo dove la campagna referendaria della maggioranza di governo ha fatto acqua da tutte le parti. 

Bene invece nei comuni dei rappresentanti di partito del No. A Ariano Irpino, secondo comune più grande d'Irpinia, che ha visto nel sindaco e presidente della Provincia Domenico Gambacorta uno dei principali sostenitori del No, il risultato è: 37,80% a favore del Sì, 62,20% per il No.

Controverso il dato di Nusco dove il sindaco Ciriaco De Mita non sfonda con il No. Il Sì si ferma al 45,12% e il No arriva al 54,88%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento