menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano di Sviluppo Strategico regionale per l’Istituzione della Zona Economica Speciale

La Zona Economica Speciale (ZES) sta, così, per diventare realtà e per le imprese insediate o che vi si insidieranno ci saranno numerosi vantaggi

L’Assessore alle Attività Produttive ed ai Fondi Europei,  Arturo Iannaccone, ha partecipato lo scorso 16 marzo ad un incontro organizzato dalla Regione Campania che si è tenuto presso Palazzo Santa Lucia, finalizzato alla presentazione e condivisione del Piano di Sviluppo Strategico regionale per l’Istituzione della Zona Economica Speciale (ZES) ai sensi del DPCM 25 gennaio 2018, n.12. La zona interessata dal suindicato Piano di Sviluppo Strategico regionale per il nostro territorio è l’Area ASI di Pianodardine.

La Zona Economica Speciale (ZES) sta, così, per diventare realtà e per le imprese insediate o che vi si insidieranno ci saranno numerosi vantaggi. Le ZES potranno essere istituite solo nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia (Regioni meno sviluppate e in transizione). La disciplina di dettaglio per l'istituzione delle ZES, introdotte nell’ordinamento nazionale con il Decreto Sud (D.L. n. 91/2017), è stata dettata con il DPCM n. 12/2018, in vigore dal 27 febbraio 2018. A tal fine, il Sindaco di Avellino, dott. Paolo Foti, ha sottoscritto un impegno per garantire il contributo della Città ed ogni supporto per il regolare svolgimento delle attività funzionali all'attuazione del piano strategico, ivi compresa la disponibilità a sottoscrivere accordi finalizzati al riconoscimento dei benefici di semplificazione previsti, agli sgravi fiscali o ad altre misure a favore dell'attrazione di investimenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento