Politica

Petitto strizza l'occhio all'ex senatore De Luca: "Rimangono ricordi indelebili"

Il consigliere regionale tenta un riavvicinamento?

Gli anni passano e ognuno di noi conserva ricordi indelebili che fanno parte del proprio percorso, giusto o sbagliato che sia. Qui era il 2009, stavamo inaugurando la prima sede del circolo PD ad Avellino. Un evento storico. Da allora sono successe tante cose ed è successo anche un fatto senza precedenti nella storia politica che si è consumato proprio nei miei confronti durante la composizione della lista per le regionali. Ma in questo decennio abbiamo ammirato anche progressi e buoni propositi, sempre nel rispetto delle idee altrui, delle varie correnti di pensiero e con un solo obiettivo: un Partito Democratico pluralista capace di legare i giovani entusiasmi alla saggezza degli storici attivisti. Oggi, purtroppo, non vedo più quell'intento e gli individualismi stanno cannibalizzando ogni prospettiva democratica! Il PD ha vissuto grandi momenti e anche grandi crisi ma mai è venuto meno il rispetto dell'avversario o la voglia di confronto col compagno e per questo, nonostante il risultato che ho raggiunto nell'ultima tornata elettorale, sento il dovere di guardare indietro e pensare per un attimo a chi, nel bene e nel male, è stato parte della mia storia. Non ci sarà mai un futuro forte se non si guarda al passato e all'importanza delle proprie radici. Questo vale nella vita politica e in quella di tutti i giorni.

Così il consigliere regionale, Livio Petitto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petitto strizza l'occhio all'ex senatore De Luca: "Rimangono ricordi indelebili"

AvellinoToday è in caricamento