rotate-mobile
Politica

Parco del Fenestrelle, Gengaro: "Valorizzeremo l'area e vigileremo contro gli abusi"

Le dichiarazioni del candidato a sindaco, rilasciate a margine del confronto che ha avuto luogo presso il Circolo Il Fenestrelle per porre l'attenzione sul futuro parco urbano intercomunale, che ha ottenuto il via libera dalla Regione Campania

"Lavoreremo per rendere inedificabile tutta l'area del Fenestrelle. Ovviamente i diritti edificatori dei proprietari saranno realizzati nelle zone di concentrazione, quindi non toglieremo nulla a nessuno ma preserveremo questo polmone verde, che è la vera risorsa della nostra città e dei Comuni di Monteforte, Mercogliano e Atripalda". A dichiararlo è il candidato a sindaco della coalizione di centrosinistra Antonio Gengaro in occasione del confronto organizzato dal Movimento Cinque Stelle presso il Circolo Il Fenestrelle di Via Zigarelli. Un incontro volto a sensibilizzare i cittadini sull'importanza della salvaguardia del verde e a far conoscere una piccola parte di quello che sarà il futuro Parco Fenestrelle, che sorge a pochi passi dal centro urbano e che, dopo anni di attesa, può diventare realtà.

Gengaro: "È merito di Di Nunno se esiste il Parco del Fenestrelle"

Con la delibera di giunta regionale della Campania approvata nell’ultima seduta si è concluso l’iter per l’istituzione del parco urbano intercomunale il cui perimetro interessa i Comuni di Avellino, Atripalda, Monteforte Irpino e Mercogliano. La sua costituzione arriva in concomitanza con la celebrazione della Giornata Europea dei Parchi e dopo due anni e tre mesi dall'atto associativo, sottoscritto dai sindaci dei comuni interessati nel febbraio del 2022, a seguito del quale il percorso in testa alle amministrazioni locali era passato nelle mani della Regione. L'ente di Palazzo Santa Lucia ha impiegato più tempo del previsto per l'attuazione di tutti i passaggi burocratici necessari. La fine dell'istruttoria regionale era stata preannunciata già nel settembre del 2023; tuttavia, i tempi si sono prolungati e il compimento dell'iter riguardante il grande polmone verde è arrivato solo nelle ultime ore.

"Lungo questo corridoio ecologico passa la chiave del futuro della nostra realtà - sostiene Gengaro, che tra i punti principali del programma elettorale ha inserito proprio la cura del verde pubblico - abbiamo sempre immaginato un parco naturale e agricolo con attraversamenti compatibili con il luogo. Lungo questo parco si possono poi sviluppare attività, soprattutto per i giovani, legate all'agriturismo e ai percorsi che portano verso i Monti Picentini. Perché no, anche dei percorsi a cavallo che si possono fare lungo gli argini del fiume". 

"Se abbiamo questo parco lo dobbiamo al PUC di Di Nunno - rivendica - ci sono stati ambientalisti come Ugo Santinelli hanno combattuto grandi battaglie per impedire la costruzione della strada sul parco, prevista dal secondo piano Petrignani. Si unirono alla lotta anche alcuni grandi avvocati della città, tra cui ricordo Alfonso Palladino, La battaglia contro il Comune fu vinta. Ora dobbiamo vigilare affinché non ci siano abusi".

Pascale (lista Gengaro Sindaco): "Grande attenzione alla risorsa idrica e al verde"

"Daremo la massima attenzione all'acqua intesa come risorsa del territorio. Inoltre ci concentreremo sui corsi d'acqua cittadini, che andranno monitorati, soprattutto il Rio San Francesco per il quale andranno eseguite una serie di opere" afferma Anna Maria Pascale, candidata consigliera della lista "Gengaro Sindaco". "Solo se tutti i ruscelli saranno preservati potremo mantenere quel verde che ci caratterizza. I parchi saranno una delle nostre priorità, come ha preannunciato il nostro candidato a sindaco. Il verde esiste già, va solo migliorato con infrastrutture necessarie, una pista ciclabile, ingressi tutelati, la verifica di parti bloccate illegalmente dai privati" conclude.

Ciampi: "L'ex amministrazione ha trascurato il verde dando importanza solo agli eventi. Con Gengaro sindaco sarà diverso"

"Accogliamo la notizia della conclusione dell'iter con grande piacere. Ci stavamo lavorando da molti anni. La Regione ha manifestato interesse per il progetto fin dall'inizio. C'erano stati dei problemi tecnici ma non è stata mai messa in discussione la bontà dell'iniziativa" dichiara il consigliere regionale pentastellato Vincenzo Ciampi, che è intervenuto più volte sulla questione per darle la giusta attenzione attraverso la presentazione di interrogazioni alla Giunta regionale. Il Parco del Fenestrelle era un obiettivo sia del Movimento 5 Stelle sia del programma del candidato sindaco, e poi sindaco, Ciampi, così come quando io ero candidato sindaco. "L'inziativa di oggi nasce con l'obiettivo di far capire ai cittadini avellinesi che a pochi passi dal centro della città inizia un polmone verde da valorizzare con gesti concreti" spiega. E poi la stoccata all'ex amministrazione comunale guidata da Gianluca Festa: "Ho come l'impressione che negli ultimi cinque anni abbiamo vissuto narcotizzati, fuori dalla realtà. Abbiamo pensato un pò troppo agli eventi e ai concerti, invece di dare importanza alle bellezze naturalistiche, che vanno protette. La futura amministrazione Gengaro avrà un occhio di riguardo per le zone verdi e l'ambientalismo sano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco del Fenestrelle, Gengaro: "Valorizzeremo l'area e vigileremo contro gli abusi"

AvellinoToday è in caricamento