menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ordinanza anti-smog, Morano : "L'ennesima follia di un centro-sinistra nemico degli avellinesi"

Da lunedì 4 giugno scatta la nuova ordinanza Comunale per limitare il traffico veicolare, ma per Morano la città ha bisogno di un piano all'avanguardia che sia integrato ad una più generale riorganizzazione del sistema della mobilità

“La proroga dell'ordinanza di chiusura al traffico è l'ennesima follia regalataci da questo centro-sinistra che si riconferma nemico della gente”.
Così in una nota Sabino Morano, candidato sindaco di centro-destra al Comune di Avellino, all'indomani della nuova ordinanza comunale che indice lo stop delle auto inquinanti per altri 30 giorni. Morano, già da prima della sua candidatura aveva ribadito l'esigenza di un piano della mobilità urbana negli interessi degli avellinesi che non crei, invece, ulteriori disagi ad una città già dilaniata da politiche sbagliate che hanno condotto il capoluogo al costante sforamento delle polveri sottili.

"Come ho detto già in altre sedi, oggi abbiamo l’obbligo di pensare ad un nuovo piano della sosta, un piano all'avanguardia che sia integrato ad una più generale riorganizzazione del sistema della mobilità e che includa anche una riorganizzazione del trasporto pubblico ed un ampliamento delle aree pubbliche di parcheggio. Serve quindi una razionalizzazione della mobilità cittadina e della capacità di viabilità: pedonalizzazioni fatte male e ordinanze anti-smog dell'ultima ora non risolvono ma peggiorano la vivibilità di Avellino concentrando il traffico e quindi l'inquinamento soltanto in determinate ore e aree della città”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, nuovo decesso al Frangipane: muore 64enne

  • Cronaca

    Shock a Quadrelle, suicida il 25enne Saverio Fiore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento