menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mutui contratti, la Regione richiama i Comuni

La Regione intima alcuni comuni dell’Irpinia in merito ai mutui contratti per i quali l’Ente Regione elargisce contributi pluriennali

La Regione intima alcuni comuni dell’Irpinia in merito ai mutui contratti per i quali l’Ente Regione elargisce contributi pluriennali. I comuni infatti decadono dal medesimo contributo se alla data di entrata in vigore della presente legge non è intervenuta alcuna erogazione del prestito per stati di avanzamento lavori. Le somme destinate al finanziamento dei contributi dichiarati decaduti ai sensi del presente comma sono ridestinate all’estinzione anticipata dei relativi mutui concessi agli enti locali da Cassa depositi e prestiti o da altro istituto di credito. La situazione più critica è per Mercogliano con un mutuo di 2.787.019 e rata di 107mila semestrale, Montemarano mutuo 129mila euro, Chianche 100mila euro, Sorbo Serpico 76mila euro, San Michele 27mila euro, Bonito 138mila euro e 69mila euro, Cervinara 86mila euro, Chianche 11mila euro, Atripalda 14,mila euro, Sorbo Serpico 218mila euro, Calabritto 25mila euro, Chianche 1700 euro, Volturara 95mila euro, Chianche 33miula euro, Tufo 47 mila euro.

Per ovviare a tale provvedimento l’ente locale beneficiario deve attestare, con dichiarazione del responsabile del procedimento, che l’opera finanziata è in corso di realizzazione, indicando la somma ancora necessaria per il completamento definitivo. L’attestazione deve essere ricevuta dalle strutture amministrative competenti in materia di lavori pubblici e di risorse finanziarie della della Regione Campania entro quaranta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sono cinque le regioni che dal 10 maggio cambieranno colore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento