menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Monteforte, Movimento 5 Stelle all'attacco dell'amministrazione

La nota del movimento di Grillo

A poco più di un anno dalle elezioni, il M5S di Monteforte Irpino prosegue nel suo cammino al fianco dei cittadini. I consiglieri del M5S di Monteforte Irpino in questi mesi hanno presentato diverse richieste di chiarimenti, accesso ai dati ed interrogazioni, su svariate tematiche (streaming dei consigli comunali, trasparenza nelle procedure, short-list) aventi di fondo un comune denominatore di critica: assoluta mancanza di trasparenza, o preventiva condivisione con gli altri componenti del consiglio comunale, delle decisioni poi assunte dall’amministrazione.

"Durante i lavori dello scorso consiglio comunale siamo rimasti stupiti dalla pubblica critica ivi mossa da tre dei consiglieri eletti con la lista “Monteforte Si Può” nei confronti dei restanti loro compagni di “lista/partito”. Il motivo? Sostanzialmente i consiglieri in questione lamentano di essere tenuti all’oscuro o ai margini delle attività e decisioni poste in essere dal resto della maggioranza.

Abbiamo quindi appreso che le “cortine fumogene”, che impediscono ai cittadini di Monteforte di avere piena conoscenza delle attività, finalità e iter decisionali dell’attuale amministrazione comunale, sono diverse. Oltre a quella innalzata tra maggioranza ed opposizione, vi è anche quella costituita (e chiaramente denunciata) tra gli stessi componenti della maggioranza.

Tutto ciò rappresenta uno schema che ricalca vecchie logiche e schemi politici, che porta a preferire gli inciuci da bar rispetto ad un franco confronto e, perché no, anche scontro e chiarimento con gli elettori.

I cittadini di Monteforte Irpino meritano più rispetto da parte dei loro amministratori! Servono risposte nuove, una politica coraggiosa che non nasconda le difficoltà dietro problemi storici irrisolti, che dica addio alla logica di voto e agli interessi personalistici e abbandoni definitivamente la vecchia cattiva gestione della cosa pubblica, come promessoci in campagna elettorale.

Allo stato, quindi, non possiamo fare altro che constatare che, diversamente da quanto tanto proclamato nel programma elettorale, Palazzo Loffredo, piuttosto che il “palazzo di vetro”, è divenuto subito un palazzo fortificato, con bastioni, torrette e fossati, e che i pochissimi vetri presenti sono stati anche debitamente oscurati" scrivono in una nota i rappresentanti grillini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento