menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montoro Democratica risponde all'assessore Salerno: "Troppe falsità, ecco la verità dei fatti"

La nota del gruppo consiliare

Riportiamo di seguito una nota di Montoro Democratica. "Il Gruppo Consiliare “Montoro Democratica”, del Comune di Montoro, in riferimento all'intervista dell’assessore Salerno del giorno 18.06.2020, nella trasmissione radiofonica “Parlando di politica”, condotta dal signor Aniello Oliva, ci tiene a precisare: Per la realizzazione della strada Borgo-Banzano, è falso quanto dichiarato dall’assessore Salerno e ripreso dal conduttore Oliva, relativamente a 250 mila euro che sarebbero stati già pagati per spese tecniche. Banalmente e subdolamente, si ritiene il 20% di acconto sui lavori da pagare all’impresa, previsti per legge, come spese tecniche già pagate. Ad oggi non è stato pagato un solo euro di spese tecniche".

"È falso quanto dichiarato dall’assessore Salerno circa l’impossibilità di attraversamento del sottopasso ferroviario per la strada Borgo-Banzano. Il sottopasso è sufficiente per l’attraversamento di un traffico regolato, modesto e locale e non certo per camion, che dovrebbero seguire necessariamente altre strade. Si ricorda al conduttore Oliva e all’assessore Salerno che il Sindaco Giannattasio non affrontò mai il problema del collegamento Borgo-Banzano (e non poteva farlo) in quanto la strada interessava due diversi Comuni e non certo per il ponte sotto la ferrovia".

"Il Sindaco Giannattasio fece un intervento di manutenzione straordinaria su detta strada e nemmeno fino al limite del territorio dell’allora Comune di Montoro Superiore, per permettere l’accesso a fabbricati da ricostruire post sisma. Oggi la strada si farà per valorizzare un pezzo di territorio abbandonato e per collegare due grandi realtà del Comune di Montoro. Se questo da fastidio chiediamo scusa. Questo progetto è stato inserito nel programma triennale delle opere pubbliche del Comune di Montoro ed è stato approvato anche da assessori e consiglieri dell’attuale maggioranza. Per quanto riguarda via De Giovanni a Torchiati, sono state dette cose non vere. Infatti l’impresa a fronte di circa 70 mila euro di lavori, iniziati oltre un anno fa, ad oggi ha percepito una parte dell’anticipazione pari a euro 24 mila".

"All’impresa non è stato liquidato lo stato di avanzamento lavori, nonostante sia stato presentato da mesi. Sono stati modificati lavori a farsi nel periodo dell’attuale Amministrazione, che porteranno ad un incremento della spesa finale. Il ribasso d’asta, di circa 45 mila euro è stato utilizzato per spese varie, mettendo a rischio il completamento dei lavori. Vengono spontanee alcune domande da rivolgere al conduttore Oliva, indipendente ed imparziale, (ed ex consigliere comunale di Montoro Superiore) e all’assessore Salerno: Quale inchiesta giornalistica e televisiva è stata intrapresa in passato sulla inaccessibilità all’area PIP di Torchiati-Chiusa? (sottopasso autostradale di larghezza metri 2,5). Eppure quell’area a differenza della strada Borgo-Banzano, doveva essere percorsa da autotreni. Questa problematica mai affrontata dagli amministratori dell’epoca, o criticata da giornali, TV e partiti conniventi, ha compromesso negativamente per anni gli insediamenti nell’area, con enorme danno per la collettività. Al conduttore Oliva, chiediamo quale discussione ha promosso sulla bontà e validità della rotatoria in località Ruglio di San Felice?".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Fella fulmina il Bari, l'Avellino vola: 1-0

  • Cronaca

    Avellino, la polizia municipale sequestra 300 kg di frutta

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento