Manifesti 6×3, la verità di Morano: "I Cinque Stelle non vogliono governare"

Critici anche Maggio e Iacovacci

Anche il presidente del Consiglio Comunale di Avellino, Ugo Maggio, e il suo vice, Ettore Iacovacci, manifestano rammarico e solidarietà agli 8 consiglieri finiti sulle vele dei 5 Stelle.

“Esprimiamo solidarietà agli otto consiglieri comunali che si sono visti pubblicati i loro volti su manifestazioni che stanno facendo il giro della città. Quanto accaduto non si era mai verificato prima, in nessuna amministrazione comunale che si è succedute negli anni. Non è cosi che si affronta un normale dibattito politico democratico. Rinnoviamo dunque l’invito già estesi a tutti i componenti dell’assise dal presidente Maggio, a moderare i toni”.

Sulla stessa lunghezza d'onda Sabino Morano che in un nota dichiara:

"Abbiamo capito ormai da tempo, purtroppo, che il movimento cinque stelle non intende governare seriamente questa Città, ma almeno i suoi rappresentanti istituzionali facciano pace con il proprio cervello!

La scelta di non cercare una maggioranza consiliare stabile, che il movimento vorrebbe spacciare per coerenza politica è in realtà il comodo strumento per sfuggire alle responsabilità di governo della Città. Se la mancanza di “intenzioni serie” ci era stata chiara fin dalle prime scelte di questa amministrazione, con la vicenda della “vela gogna” sulla mancata organizzazione del Ferragosto, prima annunciata, poi ritrattata con tanto di scuse ufficiali, poi ricomparsa in forma semianonima ed infine rivendicata, “il movimento” ha mostrato tutta la propria schizzofrenia politica, figlia di quel correntismo rampante che impera al proprio interno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Abbiamo sempre affermato che questa città avesse bisogno di una “rivoluzione culturale”, per questo abbiamo inteso fino ad oggi rinnovare una disponibilità disinteressata a sostenere un governo che fosse utile alla città, con grande deluso devo dire però che fino a questo momento abbiamo assistito solo ad inconcludenti pagliacciate!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali: i voti di tutti i candidati irpini

  • Elezioni regionali, chi sono i quattro eletti in Irpinia

  • Coronavirus, chiude il bar Nolurè

  • Elezioni regionali 2020: i risultati in Irpinia

  • Scuola, caos e rabbia ad Atripalda: 'volano stracci' tra la dirigente e le mamme

  • A Mirabella Eclano uno dei wine resort più suggestivi d'Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento