menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Troppe "coincidenze" ad Avellino: l'ironia social di Cipriano

Il post del "capo" dell'opposizione

Luca Cipriano via social mette l'accento su una serie di "coincidenze" che in queste ore si stanno registrando ad Avellino. Pur senza mai nominare nessuno, Cipriano sEmbraer scagliarsi prima contro D'Agostino e la sua volontà di voler acquisire l'Avellino Calcio; poi contro Biancardi, il presidente della Provincia che in queste ore è chiamato a nominare i vertici di IrpiniAmbiente (si parla di D'Ercole e Preziosi ); poi, contro De Mita e il suo "nuovo" movimento politico; infine, contro il sindaco Festa per la recente polemica contro un cronista (per una domanda proprio su D'Agostino e la sua offerta).

Di seguito il post di Cipriano:

"Riassumendo. Uno si vuole comprare l’Avellino a quattro soldi, più che in saldo, lucrare sui fallimenti altrui, passare pure per il salvatore della Patria e trovarsi bello bello in prima fila quando bisognerà costruire il nuovo stadio e magari pure gestirlo per una cinquantina d’anni. 

Un altro deve nominare un super manager da 120mila euro l’anno e guarda caso ha in mente soprattutto un paio di politici di lunga gavetta, verginelli senza padrini ne padroni, liberi e forti ma pur sempre pronti ad incassare la cambialina tutta d’oro firmata in gran segreto il giorno prima del ballottaggio. 

Un altro ancora sfiora il secolo di oppressione politica sulle irpine genti ma corre ancora avanti e indietro da Napoli per capire quale “patto” converrà siglare il prossimo anno, quando si vota per la Regione, per garantire una lauta poltrona al parente arrogante,sempre nominato per grazia ricevuta. 

Un altro ancora ride e scherza, attacca chi osa fare domande scomode e ci affoga di retorica e parole vuote mentre esegue zelante zelante gli ordini dei suoi padroni. Che strane coincidenze...". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento