rotate-mobile
Politica

Il Commissario Pd Campania Boccia: "Vogliamo rendere l'Irpinia un punto di riferimento per le aree interne"

Ospite ad Avellino in occasione dell'incontro organizzato dalla federazione provinciale del Partito Democratico, dal titolo 'L'Irpinia al bivio dello sviluppo': "Vedrò tutti i sindaci, ma non quello di Avellino, in quanto non è del centrosinistra"

La sfida del Pnrr, gli obiettivi del nuovo Psr, le opportunità delle Zes, la stagione dei nuovi bonus: questi i temi affrontati nel corso dell’incontro “L’Irpinia al bivio dello sviluppo”, organizzato presso il Polo Giovani di Via Morelli e Silvati.

Da un’idea del consigliere regionale Maurizio Petracca, promosso dalla federazione provinciale del Partito Democratico, l’appuntamento ha visto confrontarsi a uno stesso tavolo Asi, Provincia, Regione Campania e istituzioni centrali per una filiera istituzionale che deve occuparsi del futuro e della crescita del territorio.

Boccia: "Lavoreremo in maniera molto decisa per unire il Partito Democratico ad Avellino"

Tra gli ospiti del dibattito, anche il Commissario del Pd in Campania, l'on. Francesco Boccia: "Unità significa condividere un'idea non solo di società, ma anche di partecipazione alla vita politica. Unità significa mettere davanti a tutto l'esigenza della collettività, i principi, i valori, le battaglie che abbiamo fatto con il Segretario Letta, unendo prima il Pd e poi il centrosinistra in tutta Italia, e che ci hanno portato importanti risultati sotto gli occhi di tutti, dall'ottobre dell'anno scorso fino al giugno di quest'anno. Se abbiamo riportato al centrosinistra le grandi città italiane e molti comuni capoluogo, nelle ultime elezioni, è perché il Pd è stato unito e ha avuto la forza di allargarsi ad altri partiti. Non è ammissibile che prevalgano i riti tribali di chi, pur di prevalere su un compagno di partito, vota per la destra. Ora, lavoreremo in maniera molto decisa per unire il Partito Democratico ad Avellino. Qui è stato fatto un Congresso, quando si fanno iniziative di questo tipo non ci si può nascondere dietro alle ipocrisie. Si lavorerà tutti insieme e faremo una grande assemblea dei circoli, probabilmente agli inizi di settembre, ai fini di una grande mobilitazione per il centrosinistra in Campania".

"Ad Avellino il Partito Democratico è all'opposizione per delle scelte amministrative che sono state fatte e per una scelta di campo che il nostro gruppo consiliare ha fatto" continua Boccia. "C'è un partito, ci sono un segretario provinciale e un segretario di un circolo cittadino: il confronto politico si tiene qui. Noi vogliamo rendere l'Irpinia, così come il Sannio, un punto di riferimento per le politiche nazionali delle aree interne. Abbiamo più volte chiesto un supplemento di intervento anche all'interno delle misure principali del Pnrr. Proprio nelle aree interne le risorse sulla scuola pubblica, sulla sanità, sul trasporto pubblico locale devono essere superiori rispetto alle aree metropolitane. Questa è la sfida che mi aspetto dal Pd di Avellino e di Benevento e questo è il lavoro che faranno i nostri segretari. Vedrò tutti i nostri sindaci, ma non ci sarà il sindaco di Avellino tra gli incontri, in quanto non è un sindaco di centrosinistra".

Il Commissario Pd Campania Boccia: "Vogliamo rendere l'Irpinia un punto di riferimento per le aree interne"

"Chi ama questo partito viene qui e partecipa: nel caso del Pd campano non ci sono maggioranze e opposizioni, non ci sono pregiudizi o preclusioni, bensì vi è il rispetto delle regole" aggiunge il Commissario del Pd Campania. "Quando c'è un partito, si segue quella linea; quando c'è un candidato, si sostiene quel candidato in quanto incarna i principi del Partito Democratico. Invito tutti a partecipare, nessuno escluso. Io penso che maggioranza e opposizione debbano esserci, ma per stimolare il dibattito. Quello che è accaduto qui non deve più succedere: non è in linea con la storia di questa terra che ha prodotto per tanti anni stimoli politici e culturali per tutto il Paese. Le cose che sono accadute verranno valutate. In questo momento, a me interessa unire il partito e chiedere soprattutto ai giovani e alle donne non solo di farsi avanti, bensì di assumersi le proprie responsabilità. Non a caso, abbiamo cambiato lo slogan in 'Casa tua', per questo penso che il Pd non meriti riti tribali".

Piero De Luca: "Oggi, iniziamo a cogliere finalmente i frutti di un lavoro"

"È un segnale molto importante di attenzione a un territorio strategico, la prima iniziativa pubblica del nuovo commissario regionale" afferma Piero De Luca. "È anche un momento di dibattito concreto sui temi su cui dobbiamo lavorare e concentrare l'attenzione nei prossimi mesi, legati soprattutto alla messa a terra delle importanti risorse del Pnrr. Abbiamo milioni di euro importanti da destinare alla cura del territorio, al risanamento delle aree interne e delle aree metropolitane, agli investimenti nelle infrastrutture e nella sanità, nelle case di comunità, nella digitalizzazione. Rinnovo gli auguri al Presidente della Provincia Buonopane: la sua è una conferma molto importante per questo territorio, gli amministratori locali sono decisivi per l'utilizzo delle risorse del Pnrr. Oggi, iniziamo a cogliere finalmente i frutti di un lavoro, messo in campo da mesi, di tutela del Mezzogiorno. In Irpinia abbiamo dei progetti davvero importanti che potremmo realizzare per l'interesse dei nostri cittadini".

Pizza: "Stiamo lavorando su un perimetro politico che è quello del campo largo"

"Stiamo lavorando su un perimetro politico che è quello del campo largo che mi pare stia avendo grandi consensi. Per noi, rimane il progetto più credibile e attuabile. Soprattutto, credo che sia quello più rispondente alle esigenze della comunità" conclude il segretario provinciale del Partito Democratico, Nello Pizza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Commissario Pd Campania Boccia: "Vogliamo rendere l'Irpinia un punto di riferimento per le aree interne"

AvellinoToday è in caricamento