De Luca: "Non vi lascerò soli, da qui la rinascita della Campania"

Il Governatore della Campania ritorna in provincia di Avellino dopo le elezioni per la consegna dei lavori del primo lotto della Lioni - Grottaminarda nel territorio di Frigento. Presenti i consiglieri regionali irpini, sindaci, rappresentanti delle istituzioni

Il Governatore Enzo De Luca in provincia di Avellino per presenziare alla consegna del primo lotto del cantiere della Lioni-Grottaminarda nel territorio di Frigento, una infrastruttura di grande valore strategico per il sistema di mobilità territoriale.

Non si ritrova solo i consiglieri regionali, i sindaci e i rappresentanti istituzionali del territorio ma anche un popolo che in modo ordinato manifesta con tanto di striscione: "Solo passerelle, ti ricordi delle trivelle?". Un’altra questione spinosa che attanaglia l’entroterra irpino, sulla quale De Luca è stato molto categorico: “.L’ho detto prima della campagna elettorale lo dico con maggiore forza oggi e se qualcuno immagina di fare perforazioni qui penso sia un irresponsabile cui io mi opporrò con tutte le forze”.

Prima della cerimonia che ha visto partecipe anche i responsabili del cantiere, il Governatore ha risposto alle domande dei giornalisti partendo dalla macchina regionale: “Come tutte le macchine pubbliche quando hai migliaia di dipendenti c’è chi corre, chi cammina a passo lento, chi dorme in piedi. A me basta avere il 10% di un settore amministrativo che sia motivato e abbia voglia di lavorare e si appassioni alle opere da realizzare per riuscire negli obiettivi”.

E già si fissa i primi traguardi: “Nella sanità abbiamo tante competenze e professionalità grazie alle quali possiamo essere non l’ultima, come è oggi, ma la prima regione d’Italia. C’è poi quella che si profila come una vera e propria emergenza, quella dello sforamento dei tetti di spesa delle Asl, che si è registrato già a giugno e che lascia, puntualmente i cittadini senza assistenza per 3 o 4 mesi all’anno. Allora serve agire su due fronti: i tetti di spesa, che devono essere adeguati, e i controlli, con l’istituzione di centri efficienti. Ho chiesto alla Lorenzin che sia nominato il Commissario di Governo, punto sul quale si registrano dei ritardi, per procedere alla nomina dei commissari perché, come noto, ho anche riaperto l’albo dei direttori generali e vorrei che a questa procedura partecipassero le migliori professionalità d’Italia e d’Europa”.

Ma le sfide per il neo governatore sono tante altre, tra le priorità i trasporti: "Recuperiamo i ritardi. È stato un peccato aver perduto fondi europei con i quali avremmo potuto acquistare treni per sostituire quelli attuali che servono la tratta della Circumvesuviana, dove non è possibile continuare a viaggiare nelle condizioni attuali”.

Infine le infrastrutture: “L’apertura di questo primo cantiere, con fondi regionali e in un’area interna, assume una doppia valenza simbolica: partono le opere pubbliche, senza perdere altro tempo, e partono da qui, da Frigento, a simboleggiare il rilancio di uno sviluppo equilibrato di questa regione, anche per le aree interne”. Ma gli investimenti non si fermeranno. Infine l’annuncio: “Stiamo elaborando un protocollo di intesa tra Governo nazionale e Regione Campania. Una delle opere da garantirci per il futuro è questa, oltre alla Napoli-Bari e una serie di infrastrutture nell’area di Grottaminarda e del beneventano. Io credo nella possibilità di uno sviluppo molto equilibrato. Ovviamente la sfida è dimostrare che noi possiamo essere i primi.

Soddisfatto dell’intervento e dei propositi il consigliere regionale Enzo Alaia di Scelta Civica-Centro Democratico. “Il Governatore ha dimostrato con i fatti l’attenzione posta per il nostro territorio. Non si è sottratto, anzi è venuto in Irpinia per confermare o meglio ancora per portarci un barlume di speranza nella direzione dell’attenzione e di nuovi investimenti. Ribadire che quest’area è nel suo cuore e che non la lascerà sola come fatto da altri ci dà sollievo. In Consiglio daremo il nostro valido contributo per dare una svolta a questa Regione.

Il presidente del Consiglio Regionale Rosetta D’Amelio ha rimarcato che la “presenza di De Luca testimonia ancora una volta l'impegno di questa Giunta e di questo Consiglio per uno sviluppo equilibrato di tutta la regione, a partire proprio dalle aree interne”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine Carlo Iannace: “Sono convinto che lo sviluppo del territorio non si racconta ma si realizza con azioni quotidiane. Da apprezzare l’impegno del Governatore sulle tematiche dello sviluppo del territorio e sull’esigenza di spendere per opere pubbliche di interesse strategico i fondi europei. La triste storia che i fondi non vengono spesi e devono essere restituiti, deve finire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Irpinia: ecco la mappa aggiornata, Comune per Comune, al 3 aprile 2020

  • Tragedia in Irpinia: muore schiacciato dal camion dei rifiuti

  • Coronavirus, il Governo prepara la Fase 2: le prime a riaprire saranno le aziende

  • La Pizzeria Romana svela la ricetta della pizza in teglia

  • La pastiera si prepara a casa, la ricetta di famiglia del Gran Caffè Romano

  • Coronavirus in Irpinia: ecco la mappa, Comune per Comune, aggiornata al 6 aprile 2020

Torna su
AvellinoToday è in caricamento