menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il vice La Verde: "Foti inadeguato a fare il sindaco, chiedo scusa ai miei elettori.Galasso un gigante"

Il vicesindaco in odor di addio alla giunta si sfoga e si scaglia contro il sindaco. Tensione sempre più alta in Comune

Amministrazione comunale di Avellino sempre più allo sbando. Le parole del vice sindaco Stefano La Verde sono eloquenti: "Chiedo scusa alla città di Avellino e a tutte quelle persone che hanno riposto fiducia in me che ho sostenuto un sindaco inadeguato per questa città. Galasso, a confronto, era un gigante. Anzi devo chiedere scusa anche a lui". A giorni Foti dovrebbe procedere ad un mini rimpasto. E La Verde non sarebbe riconfermato. "Il sindaco non ha mai spiegato le vere motivazioni della sua scelta. Probabilmente è stata chiesta la testa di qualcuno di noi, ma non dai i signori grossi, ma da  pseudo dirigenti di partito che purtroppo si stanno riaggregando. Io vengo considerato ingombrante alle politiche sociali perchè ci sono 14 milioni di euro da gestire, ma tutto quello che ho fatto finora è stato seguendo le sue indicazioni perché fino a prova contraria è Foti il presidente del Piano di Zona. I problemi, inoltre sono tanti, ad esempio il problema Assoservizi non lo ha creato La Verde, né Iaverone o D'Avanzo. E' stato creato dalla macchina comunale che non in grado di gestire quello che in una città di 56 mila abitanti poteva esser in grado di espletare l'ufficio e invece i responsabili stanno ancora qua, come in tanti altri casi. Intanto il signor sindaco sta ancora a guardare. Io sono contento perché finalmente mi sono svegliato dal letargo coatto in cui mi aveva trascinato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento