menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’interrogazione di “Noi Atripalda” sulle problematiche di Via Tiratore

La nota ufficiale

Di seguito l’interrogazione presentata dal gruppo consiliare “Noi Atripalda” sule problematiche riguardanti via Tiratore, a seguito di un incontro avuto con i residenti della zona:

“I sottoscritti consiglieri comunali del gruppo Noi Atripalda, Domenico Landi, Francesco Mazzariello, Maria Picariello, Fabiola Scioscia, Paolo Spagnuolo

Premesso che

-         il gruppo consiliare Noi Atripalda, unitamente ad alcuni candidati nella medesima lista elettorale, sabato mattina, 7 novembre, hanno incontrato i residenti di Via Tiratore;

-         nel corso del proficuo incontro, i concittadini hanno manifestato l’insieme delle problematiche riguardanti il quartiere;

-         gli interventi richiesti al Comune sono di lieve entità, dal punto di vista economico, ma di fondamentale importanza per i residenti, in quanto la loro esecuzione consentirebbe, ad un quartiere in cui il senso civico è spiccato (lo dimostrano i numerosi interventi che vengono svolti direttamente da volenterosi e responsabili concittadini) di rendere la zona più vivibile ed i servizi comunali più funzionali;

Ritenuti urgenti i seguenti interventi

-         rifacimento pensilina, oggi priva di copertura, utilizzata dagli studenti in attesa dei mezzi di trasporto pubblico;

-         apposizione della parte mancante della rete metallica, che separa il terreno adiacente il parco giochi dall’alveo del fiume. Il terreno in discorso è in pendenza, per cui la mancata presenza della rete rappresenta un grave pericolo alla incolumità soprattutto dei bambini che usufruiscono dello spazio adiacente per giocare, in quanto oltre il terreno vi è l’alveo, sottoposto di oltre quattro metri;

-         rimozione rifiuti vegetali. Circa qualche mese fa, residenti volenterosi del quartiere, tagliarono cespugli e qualche albero di piccolo fusto. Ad oggi, nonostante le rassicurazione dell’assessore all’ambiente, i rifiuti vegetali accantonati sul terreno non sono stati rimossi;

-         apposizione di tombini. Mancano un paio di tombini, che rappresentano pericolo per i pedoni che per gli automobilisti;

-         Pulizia rifiuti vegetali presenti sulle sponde dell’alveo. L’alveo del fiume è stato interessato da lavori di pulizia, ma i residui dell’intervento sono stati accantonati lungo le sponde, per cui rappresentano un grave pericolo, viste le copiose piogge che stanno interessando la nostra città;

-         Sfoltimento di alcuni alberi, i cui rami rappresentano pericolo per le auto parcheggiate e per i pedoni in transito in prossimità, e le cui foglie ostruiscono i corpi illuminanti dei lampioni;

-         Rimozione giostrine. Le giostrine presenti all’interno dell’area a verde sono fatiscenti. In attesa delle disponibilità finanziarie per la loro sostituzione, è opportuna la relativa rimozione;

-         Rendere praticabile il campo di bocce. Il campo di bocce, nonostante le rassicurazioni dell’assessore all’ambiente, ad oggi è ancora impraticabile;

-         l’area a verde ha bisogno di un intervento di sfalcio dell’erba e di pulizia generale, nonostante i residenti effettuino interventi di ordinaria amministrazione, pur senza mezzi idonei, e nonostante la giornata ecologica, risultata una inutile “passerella” per gli amministratori;

-         ripristino funzionalità di due lampioni

Interrogano le SSLL

Per conoscere quali provvedimenti urgenti intende adottare, in relazione a quelli lamentati in narrativa, per porre in sicurezza la zona e renderla più vivibile e fruibile, vista la irrisorietà degli interventi dal punto di vista finanziario”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento