menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stadio Partenio - Lombardi, Sibilia e Taccone all'attacco del Comune

Per la prossima annualità ci saranno duecento milioni di finanziamenti per l’impiantistica sportiva e vedremo quali comuni irpini si attiveranno per presentare i progetti

Impiantistica sportiva, il protocollo illustrato da Anci e Istituto Credito Sportivo nella sede della Provincia è l’occasione per far emergere la cattiva condizione dello Stadio Partenio – Lombardi e l’immobilismo dell’amministrazione comunale rispetto al problema. A mettere sotto accusa la giunta Foti è il senatore Cosimo Sibilia nella sua veste di membro del Coni regionale: “Il protocollo rappresenta per noi un grandissimo risultato. Come Coni, ci impegneremo a fornire i pareri necessari in tempi rapidi, perché ogni euro speso negli impianti sportivi ha un effetto moltiplicatore nei benefici che genera nella società. C’è il rammarico che proprio il capoluogo non ha fatto alcuna richiesta”.

Musica per le orecchie di Walter Taccone, patron della squadra irpina che quando prende la parola è un fiume in piena: “Sibilia ha lanciato un’importante pietra nello stagno. Noi viviamo un grande problema, perché abbiamo sei squadra da gestire e non possiamo di certo farlo al “Partenio”, nonostante lo scorso luglio abbiamo speso di tasca nostra 650.000 euro per rimetterlo a nuovo. Il Comune di Avellino è immobile, nonostante abbia il dovere di mettere a posto lo stadio”.

E il sogno del nuovo stadio resta tale. “Due anni fa ho presentato un progetto da 50 milioni di euro a Piazza del Popolo, ma è tutto fermo per le note diatribe”. Si tira a campare con l’esistente.

Per “Sport Missione Comune” per l’annualità 2016 hanno beneficiato  Aquilonia, Ariano Irpino, Gesualdo, Grottaminarda, Lioni, Luogosano, Montefalcione, Montoro, Teora, Vallata e Volturara Irpina.

Per la prossima annualità ci saranno duecento milioni di finanziamenti per l’impiantistica sportiva e vedremo quali comuni irpini si attiveranno per presentare i progetti.

Stefano Farina, sindaco di Teora ha spiegato: “il campo di calcio è l’esempio di utilizzo del credito sportivo per la messa in sicurezza degli impianti sportivi. E’ necessario dare priorità, nel l'erogazione dei fondi per il 2017, agli impianti esistenti che hanno problemi rispetto alle norme di sicurezza. Dopo i fatti di Torino, le autorità competenti saranno molto più rigide e, in tanti Comuni, sarà difficile far praticare attività sportive”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento