menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Politici, sindacalisti e imprenditori del "Patto per lo sviluppo" chiedono aiuto a De Luca

"Alle priorità indicate da Gambacorta abbiamo chiesto di aggiungere la vertenza forestali e l'elettrificazione dell'Avellino-Salerno-Benevento - aggiungono Petruzziello della Cgil e Melchionna della Cisl- Ora spetta alla Regione fare la propria parte"

Sindacati, presidente della Provincia, rappresentanti datoriali riuniti intorno ad una scrivania per discutere del famoso "Patto per lo sviluppo".

Le criticità per il territorio irpino aumentano: ex Irisbus, bonifica dei territori, emergenza idrica. Ormai la situazione in provincia di Avellino si fa sempre più esplosiva e si chiede aiuto a Vincenzo De Luca, governatore della Campania. "Il nostro è un modello unico in Campania che ha già portato a risultati notevoli. Parlo dei progetti che si sono incardinati con la Giunta Caldoro, ovvero il finanziamento della Lioni Grottaminarda, dei depuratori, dell’Alta Capacità ma anche del Progetto Pilota che è stato condiviso dal tavolo regionale" - annuncia Gambacorta. La partita più importante è la sfida con l'agenda dei fondi europei 2014/2020. Una strada sempre più in salita. 

“Alle priorità indicate da Gambacorta abbiamo chiesto di aggiungere la vertenza forestali e l'elettrificazione dell'Avellino-Salerno-Benevento – aggiungono Petruzziello della Cgil e Melchionna della Cisl- Ora spetta alla Regione fare la propria parte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento