Martedì, 23 Luglio 2024
Politica

Forza Italia in Irpinia, Caldoro: "Con un grande progetto recuperare l'elettorato non sarà difficile"

Le dichiarazioni del capogruppo all'opposizione del Consiglio Regionale della Campania a margine dell'incontro odierno: "Alle Regionali 2020 ha vinto il Covid, chi governava in quel momento era l'unico a parlare sull'emergenza"

Si è svolto oggi, presso il Circolo della Stampa, l'incontro organizzato dalla coordinatrice cittadina di Forza Italia Anna Maria Vecchione, dal titolo "Forza Italia in Irpinia: Ricostruire il centrodestra in provincia".

Caldoro: "Alle Regionali del 2020 ha vinto il Covid; alle amministrative di quest'anno si riparte da esperienze straordinarie e sindaci bravissimi"

Presente, al dibattito odierno, anche Stefano Caldoro, capogruppo all'opposizione del Consiglio Regionale della Campania, il quale ha esordito con una panoramica sulla situazione del centrodestra a livello regionale: "Non parlerei di frantumazioni. Direi che ci sono fasi nelle quali il centrodestra è stato molto forte, altre fasi nelle quali si sono verificati mutamenti e cambiamenti anche di singole personalità politiche che si sono spostate secondo le esigenze regionali. Ma se si ha un progetto, una grande idea, recuperare l'elettorato è una cosa non così difficile. Bisogna crederci e, a quel punto, se si manda un messaggio convincente gli elettori tornano. Questo è l'obiettivo che dobbiamo perseguire con forza".

Una battuta, inoltre, sulle regionali del 2020: "In quell'occasione hanno vinto il Covid, la paura, l'irrazionalità. Chi governava in quel momento era l'unico che parlava in televisione sull'emergenza. Quelle elezioni hanno vissuto un momento particolare, uno stato di emergenza che non prenderei come punto di riferimento".

A preoccupare il capogruppo all'opposizione del Consiglio Regionale non è soltanto la questione Scabec: "Abbiamo anche la vicenda sanitaria. Questa mattina, i Pronti Soccorsi erano pieni di barelle. La situazione dei rifiuti per strada la conoscete, i comuni devono pagare le tasse più alte d'Italia. Ognuno pagherà tasse più alte, anche le fasce più deboli. Se si aumentano le tasse, c'è qualcosa che non va. Il trasporto pubblico locale è totalmente in crisi, io non capisco quale su argomento si possa dire che la Regione abbia fatto qualcosa di positivo. Solo elementi negativi. E purtroppo ne pagano le conseguenze i cittadini campani".

Sulle imminenti amministrative in Irpinia, Caldoro è sicuro: "Si riparte dalla buona amministrazione di esperienze straordinarie, sindaci bravissimi. Dobbiamo prendere loro come riferimento, come grande tradizione. E poi, ricordiamoci il referendum. Quindi, sarà una tornata importante, anche da un punto di vista delle scelte referendarie sulla giustizia".

Vecchione: "La nostra posizione sarà di forte opposizione alla fallimentare politica del centrosinistra"

Come evidenziato da Anna Maria Vittoria Vecchione, coordinatrice cittadina di Avellino di Forza Italia: "L'incontro di oggi nasce per parlare di ricostruzione e, quindi, della nostra volontà di ricominciare con il centrodestra, che è la nostra coalizione attuale. In questo momento, la nostra posizione deve essere di forte opposizione a una fallimentare politica del centrosinistra: quindi, a partire dall'amministrazione comunale, fino ad arrivare alla nomina del presidente dell'Ato Rifiuti, dove si evidenziano lotte intestine all'interno del centrosinistra alle quali stiamo assistendo. In ogni caso, dobbiamo combattere e prenderci la nostra posizione, quantomeno nelle prossime amministrative".

Un discorso, quest'ultimo, che si riallaccia anche al lavoro che Forza Italia profonderà in tutta l'Irpinia: "A livello provinciale, le tematiche affrontate si ricollegano molto con quelle che riguardano il capoluogo. Sicuramente, ci soffermeremo molto sui giovani. Il nostro obiettivo sarà quello di ricostruire un'intera provincia: una provincia che dovrebbe essere in attacco e che cresce. Invece, in questo momento, abbiamo una provincia obsoleta, perché è la politica che la governa a essere vecchia".

Forza Italia in Irpinia, Caldoro: "Con un grande progetto recuperare l'elettorato non sarà difficile"

De Angelis: "Con le amministrative in Irpinia ci stiamo già strutturando, per le nazionali di marzo 2023 ripartiremo dai territori"

"Questo primo appuntamento non ha solo l'intento di presentare Forza Italia nella città di Avellino, ma anche quello di avviare quella ristrutturazione del partito che partirà l'8 e il 9 aprile con la chiusura del meeting di Roma da parte di Silvio Berlusconi" afferma Carmine De Angelis, coordinatore provinciale di Forza Italia e sindaco di Chiusano di San Domenico. "Anche con le amministrative, ci stiamo già strutturando: c'è, per esempio, a Solofra, già la candidatura di Antonello D'Urso, stiamo sondando il terreno anche su Atripalda. Dunque, c'è già un movimento di Forza Italia che sta aspettando, in questa provincia, i suoi alleati, ossia Lega e Fratelli d'Italia. Di qui a poco, ci saranno anche le elezioni nazionali, nel marzo 2023: sulla base di questa valutazione, cercheremo di ripartire dai territori, aggregando, non certamente facendo polemiche su poltrone e condizionamenti, ma cercando di dare risposte al territorio".

De Angelis è molto critico nei confronti del sistema elettorale delle provinciali che egli stesso definisce balordo: "Abbiamo presentato una lista civica, perlopiù costituita da Forza Italia, per almeno due terzi. Il sistema elettorale, a mio avviso, è illegittimo costituzionalmente. Abbiamo avuto due anni di ubriacatura, ma non lo dico con la nozione di politco, bensì quella di tecnico, dalle reti idriche, dalla gestione dei rifiuti, dalla viabilità, dal trasporto ferroviario, passando per l'incapacità di programmazione 2021-26 sui fondi europei e, ancora, la rete scolastica. Neanche 3 milioni di euro sui 75 messi a disposizioni dalla Regione Campania sono stati assegnati alla provincia di Avellino. Se i dati parlano, la gente non può lamentarsi: sa cosa sceglierà a marzo 2023 e lo farà con un voto popolare"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Italia in Irpinia, Caldoro: "Con un grande progetto recuperare l'elettorato non sarà difficile"
AvellinoToday è in caricamento