Forza Italia: "Senza un risultato chiaro si dovrà tornare alle urne"

Conferenza stampa dei candidati: nel mirino il Movimento 5 Stelle e il centrosinistra

Forza Italia scende in campo. La partita per il centrodestra è aperta. Confortati dai sondaggi i candidati si presentano alla stampa. Cosimo Sibilia nella doppia veste di coordinatore provinciale e capolista alla Camera per il collegio Avellino e Benevento punta l’indice contro il malgoverno della sinistra.

“E' il momento di tornare ad un governo eletto dal popolo e riannodare i fili di una storia interrotta da un vero colpo di stato ordito contro Silvio Berlusconi. In questi cinque anni di lavoro e di profondo impegno in Parlamento - ha aggiunto- non è mai venuto meno il mio profondo legame e il mio impegno per tutelare il nostro territorio completamente abbandonato dal Pd. E' ora di vincere, perchè senza un risultato chiaro, come ha chiaramente detto il presidente Berlusconi, si dovrà tornare alle urne. Dobbiamo essere tutti compatti e andare a votare Forza Italia affinchè questo territorio torni ad essere degnamente rappresentato una volta al governo".

Pietro Foglia candidato nel collegio uninominale di Avellino per tutta la coalizione del centrodestra prima di mettere nel mirino i suoi competitor ha parole di elogio per Pino Galati, candidato calabrese che rappresenta la sua stessa coalizione al Senato: “E’ una persona dalla grande esperienza, è sempre stato convinto di centrodestra, anche quando c’è stata all’interno dell’udc una forma di proposta peraltro bocciata subito, che ha visto l’espulsione di chi immaginava di voler andare sinistra”.

Poi l’affondo sui competitor: “Non temo nessuno dei miei sfidanti. Uno dei candidati alla Camera (si riferisce a D’Agostino) qui ad Avellino ha parlato, in un’intervista, di Salverino De Vito, un politico di razza con il quale ho avuto l’onore di collaborare, facendo riferimento allo sviluppo del Sud. Dico al signore che lo ha nominato di non scomodarlo mai più, si astenga da alcuni paragoni. De Vito era un profondo conoscitore delle tematiche e dei problemi del Mezzogiorno e ha lavorato tantissimo per questa terra, il Governo Renzi si è limitato a nominare un Ministro per il Mezzogiorno ma per il Sud non ha speso niente. Tant’è che Delrio è stato candidato in Emilia Romagna, perché non lo ha fatto al Sud?”.

Sul candidato del Movimento 5 Stelle Michele Gubitosa, svela alcuni particolari, dopo la pubblicazione della foto che ritrae il candidato con Silvio Berlusconi. “Lui come risponde? Che era andato lì per trattare Locatelli del Milan per l’Avellino. Questo ci fa o ci è, come se Berlusconi si occupasse del trasferimento dei calciatori del Milan, e aggiunge che non si era accorto che era una cena elettorale. La deve smettere di dire bugie, perché non mi sento offeso io ma credo sia una offesa all’ intelligenza dei concittadini di Avellino. La smettesse, ci spiegasse quale politica ha fatto, cosa vuole fare, le cose che propone per questa terra. Si definisce un illustre imprenditore che non ha mai lavorato per il pubblico, cosa non vera visto che ha avuto appalti con enti locali Aveva bisogno di ripulire la sua identità per entrare dopo essere passato, o meglio prima di avere un rifiuto da Forza Italia, ed ha trovato comodo sistemarsi nei 5 stelle”.

Carmela Grasso, biologa, dovrà vedersela nel collegio di Giuseppe De Mita che comprende Ariano e l’Alta Irpinia. “Sono una lavoratrice, la politica del clientelismo non mi appartiene. Sono una dipendente dell’Asl distaccata a Sant’Angelo dei Lombardi e guarderò, per questo, a garantire il diritto alla salute alle comunità dei nostri territori. Siamo anche la terra dell’emigrazione, dobbiamo rimboccarci le maniche per rimettere in sesto l’Irpinia ed il Sannio per far sì che i nostri giovani restino qui. I 5 Stelle sono incapaci di mettere in pratica ciò che dicono, cavalcano l’onda della contestazione. Giuseppe De Mita rappresenta la “vecchia politica”, quella scontata, quella di sempre, alla quale tutti ci ribelliamo non da ora ma da tempo”.

Molto più politico l’intervento di Pino Galati: “Sono un uomo del Sud. I problemi dell’Irpinia sono quelli di tutto il Mezzogiorno. L’unico governo che può risolverli è quello del Centrodestra. Rivedremo il sistema fiscale, via le tasse inutili ed Equitalia per non mandare le famiglie sul lastrico. Ma guardiamo anche alla sicurezza bisogna siglare degli accordi con i Paesi Centroafricani per evitare i continui sbarchi di clandestini. I migranti, spesso, trovano la morte nel Mediterraneo mentre le famiglie italiane vivono nella paura. Lavoreremo – conclude l’ex sottosegretario allo Sviluppo Economico, per far ripartire il Sud con esperienza e competenza”.

Sandra Lonardo, capolista per la Camera si toglie un sassolino dalla scarpa in merito alla sua vicenda giudiziaria: “Sono stata ingiustamente perseguitata, la mia vita si è fermata a 10 anni fa. Sono stata giudicata impresentabile da Rosy Bindi, pretendendo le sue scuse alla fine del mio calvario, ho dovuto affrontare una campagna elettorale lontano dal mio territorio. Bisogna rivedere i tempi della Giustizia e le leggi, eliminando quelle che non servono. Il voto utile è solo per il Centrodestra”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A chiusura la più giovane dei candidati Ines Fruncillo, imprenditrice nel settore vinicolo e candidata nel plurinominale in una posizione di servizio a dimostrazione della sua coerenza e abnegazione al di là della posizione eleggibile. “La mia è una storia di militanza che dura da 20 anni. Forza Italia ed il centrodestra hanno sempre mantenuto gli impegni e possono ridare speranza al Paese. Pensioni minime a mille euro, reddito di dignità, supporti alle imprese e rimpatrio dei clandestini, noi ripartiamo da qui. Vince chi ci crede ed io ringrazio Forza Italia per avermi permesso di vivere in prima persona una campagna elettorale fatta di ideali e di radicamento sul territorio. Dobbiamo essere protagonisti del nostro futuro, ringrazio Lazzaro Iandolo e Antonella Pecchia che si occupano del settore giovani per l’impegno profuso in tanti anni di militanza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola, caos e rabbia ad Atripalda: 'volano stracci' tra la dirigente e le mamme

  • Sabato sera di sangue, incidente mortale sul raccordo Salerno-Avellino

  • Violenta aggressione ad Avellino, dipendente di un bar finisce all'ospedale

  • Incidente mortale sul Raccordo Avellino-Salerno: le immagini del drammatico sinistro

  • Sole 365 inaugura ad Avellino, ecco le posizioni di lavoro aperte

  • Incidente mortale, il dolore degli amici di Emanuele

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento