Fondi turismo ed eventi, il sindaco di Sant’Andrea di Conza, Gerardo Pompeo D’Angola: "Siamo all'assurdo"

Fondi turismo ed eventi, la dichiarazione del sindaco di Sant'Andrea di Conza

“Per quanto mi riguarda siamo arrivati al terzo capitolo della saga dell’assurdo o se preferiamo alla dell’assurdo. Quest’anno i finanziamenti regionali per i progetti su turismo e cultura hanno raggiunto dei livelli di paradosso inimmaginabili”. Così dichiara il sindaco di Sant’Andrea di Conza, Gerardo Pompeo D’Angola, a proposito delle ultime notizie relative al Poc Turismo ed eventi.

“Prima vengono finanziati i progetti – continua D’Angola - senza che siano minimamente stati rispettati i criteri di storicità culturali ed altro previsti dal bando, basti pensare che la nostra è la 42esima rassegna teatrale, probabilmente unica in Italia, ed è finita, per ora perché aspetto il ricorso, agli ultimi posti in graduatoria con nomi tipo Mariano Rigillo, Raoul Bova, Moni Ovadia, Dario Vergassola, James Senese e scrittori di fama nazionale. Il secondo paradosso è il taglio agli eventi già finanziati, con una graduatoria che scorre e colleghi sindaci messi in difficoltà per aver già impegnato le somme. E arriviamo al terzo paradosso. Apprendo da organi di stampa che lo Sponz Fest sarebbe stato salvato in extremis dal taglio, caso unico, suppongo. Sembrerebbe che il presidente Vincenzo De Luca e il consigliere regionale Francesco Todisco si siano impegnati a far riavere alla manifestazione i 50mila euro tagliati con modalità che non ho nemmeno ben capito”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Penso che lo Sponz Fest debba continuare a vivere per altri 100 anni, che sia una manifestazione importantissima per l’Alta Irpinia e per l’intera provincia. Ma non è questo il punto – spiega il sindaco di Sant’Andrea di Conza -. De Luca e tutti gli altri consiglieri regionali dovrebbero dire a noi umani se in Regione Campania conta 'la conoscenza' o deve essere premiato il merito. Questo è un capitolo – conclude D’Angola - che dimostra come questa maggioranza regionale continui a ragionare in maniera più che singolare, anteponendo amicizie e rapporti alle regole elementari della trasparenza e della buona amministrazione  Terremo presente tutto questo l’anno prossimo nel mese di maggio 2020".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Federica Panicucci, caffè col fidanzato ad Avellino

  • SuperEnalotto, vinti quasi 2mln di euro in Irpinia

  • Coronavirus, due nuovi casi ad Avellino e Atripalda

  • Il sogno di Giuseppe Capone: "Apro la mia pizzeria e punto tutto sulla mia terra"

  • A Dentecane l'ultimo saluto al Cavaliere Garofalo, re indiscusso del Pantorrone

  • La storia delle cannazze, simbolo gastronomico di Calitri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento