menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avellino, Festa: "Il lockdown, a noi, non serve. Possiamo affrontare il problema senza misure drastiche"

Le dichiarazioni del sindaco di Avellino nel corso del consueto appuntamento con la diretta del lunedì sera

Ecco le dichiarazioni del sindaco di Avellino, Gianluca Festa, in occasione del consueto appuntamento con la diretta del lunedì sera: 

“Per quanto riguarda le assegnazioni di via Amatucci, il calvario si concluderà questa settimana. Gli assegnatari vedranno la consegna delle chiavi degli alloggi di via Imbimbo. Questo, presto, succederà anche agli assegnatari di via Francesco Tedesco. Ovviamente dovremo regolarci ulteriormente per quanto riguarda le date e l’attenzione al rischio Covid. Mercato? Quando finirà la questione ricorsi, pagando i tributi, si farà sulla Smile Arena. Per quanto riguarda il verde, come avrete visto, abbiamo cominciato a potare. Per il rifacimento delle strade c’è l’esigenza di intervenire prontamente e sta ai dirigenti effettuare le gare per le assegnazioni dei lavori e dobbiamo farli partire il prima possibile. Siamo tornati in possesso dell’istituto Scoca di Avellino. Siamo interessati ad abbatterlo per agevolare l’ingresso all’istituto Perna e riconsegnare, quindi, un’area - magari - ai bimbi, quando sarà finita l’emergenza pandemica. Per quanto riguarda Tunnel, Mercato e Piazza Castello, come detto, riconsegneremo questi cantieri entro Natale. Sabato mattina ho dato mandato di procedere alla realizzazione del canile municipale, questo avverrà nei pressi di via Macchia”.

Gli ultimi aggiornamenti sulla questione Covid in città

“Nel frattempo aspettiamo la decisione del Governo per quanto riguarda la nostra Regione. Ogni giorno abbiamo positivi, è vero, ma i tamponi servono a questo. Stiamo viaggiando intorno al 12%. Il lockdown serve? Nelle grandi città, forse, ma per noi può essere solo uno svantaggio. Noi possiamo affrontare questa emergenza senza arrivare a soluzioni drastiche. A noi non serve. L’idea è di ordinare 10mila test rapidi e poter screenare gran parte della nostra gente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Finalmente riapre il Cinema Partenio di Avellino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento