menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa si tiene la delega alla cultura e annuncia il rilancio di Avellino: "Il totonomi lo lascio ad altri"

Le parole del neo sindaco al Teatro Gesualdo

Gianluca Festa, sindaco di Avellino, ha preso parte alla presentazione della nuova stagione teatrale del “Carlo Gesualdo”. “Vogliamo una svolta culturale - ha spiegato il neo sindaco - Grazie al Teatro Pubblico Campano, c’è una proposta culturale di ottimo livello. Il programma susciterà l’interesse non solo della provincia di Avellino ma dell’intera regione". Festa ha confermato anche di volere la nascita  della Fondazione di Partecipazione: "Avanzeremo una proposta culturale alla Regione Campania utile a far diventare Avellino punto di riferimento di tutto il Mezzogiorno. Metteremo a sistema il Teatro “Carlo Gesualdo”, l’ex Cinema Eliseo, Casina del Principe e Villa Amendola. Dobbiamo essere competitivi. Dobbiamo rilanciare tutte le strutture, sotto la guida di un'unica mente, con la nascita anche di una compagnia di teatro irpina e dei corsi universitari in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Napoli".

Il sindaco ha anche annunciato che resterà nelle sue mani la delega dell’assessorato alle attività culturali, seppur con il supporto del super-consulente, presentato in campagna elettorale, Giulio Baffi, Presidente proprio dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli.In tal senso non è mancato un passaggio sulla sua giunta: "La squadra è completa, ma aspettiamo la proclamazione ufficiale per renderla pubblica. Gli unici nomi che posso fare sono quelli di Buondonno all’urbanistica e Di Falco ai Fondi Europei. Il divertente gioco dei totonomi lo lascio ai giornalisti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento