rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica

Europee, Barone e Freni (Lega): "Autonomia differenziata salvezza per la Campania"

Il tour elettorale dei candidati leghisti Barone e Grande ha fatto tappa ad Avellino questo pomeriggio. Ospite d’eccezione il sottosegretario al MEF Federico Freni

In vista delle imminenti elezioni europee, che si svolgeranno sabato 8 e domenica 9 giugno per rinnovare il Parlamento, il candidato e responsabile Coesione Territoriale e Zes per Lega Salvini Premier Luigi Barone ha fatto tappa ad Avellino, continuando il suo tour elettorale in Campania.

Il leghista è giunto in Irpinia, dopo aver incontrato l'elettorato a Benevento, affiancato dal sottosegretario al MES Federico Freni e dalla candidata irpina alle Europee per la Circoscrizione Sud Marica Grande. Al tavolo, che si è tenuto al Circolo della Stampa questo pomeriggio, anche il sindaco di Montefredane Ciro Aquino, che ha introdotto gli ospiti e il confronto incentrato sulle problematiche delle aree interne, sulle necessità del territorio in materia di sviluppo sostenibile e socio-economico e sull'impegno assunto dalla Lega per presentare le istanze dei cittadini alla Comunità Europea.

Freni: "Per uno sviluppo omogeneo delle aree interne serve un impegno coordinato"

"Le aree interne sono e resteranno sempre un problema cruciale per la politica. Tuttavia, questa volta noi della Lega vorremmo affrontarlo in modo più strutturato e con maggiore praticità e concretezza - ha dichiarato il sottosegretario Federico Freni - fino ad oggi, le aree interne non hanno ricevuto l'impegno necessario per consentire uno sviluppo omogeneo. Qui ci sono molti settori fondamentali, come l'agricoltura e l'industria, ma anche crisi industriali importanti da affrontare. Serve quindi un impegno coordinato". 

In merito allo spopolamento, uno dei problemi principali che attanagliano le aree interne, il sottosegretario al MES ritiene che "non si possa risolvere solo con la dinamica degli incentivi, che è limitativa, ma è necessaria una crescita del PIL e dell'occupazione. Questa sarebbe la soluzione migliore per invogliare le persone a restare in questo territorio".

Per quanto concerne la posizione della Lega a livello europeo, Freni non ha dubbi: "Vogliamo più Italia ovvero più attenzione alle dinamiche specifiche del nostro paese. Se le aree interne si spopolano, dobbiamo poter attuare misure rilevanti senza subire la mannaia degli aiuti di Stato. Significa utilizzare i fondi di sviluppo e coesione in modo più fluido".

Autonomia differenziata: "Non è un passaporto per separare il Nord dal Sud, ma un modo per stimolare la crescita di ciascuna regione"

Interrogato sull'autonomia differenziata, tema che ha acceso e accende ancora oggi i dibattiti politici, Freni sostiene che apporterebbe vantaggi sia al Nord che al Sud d'Italia: "L'autonomia differenziata consentirebbe di spendere e gestire le risorse sul territorio, non continuiamo a vivere nel pregiudizio che il Sud non ne sia capace. Da uomo del Centro-Sud, con un nonno e una famiglia paterna orgogliosamente siciliani, dico che siamo sicuri che il Sud ne trarrà solo benefici. L'autonomia differenziata non è un passaporto per separare il Nord dal Sud, ma il vero modo di stimolare la crescita di ciascuna regione".

"Nel tour elettorale - ha aggiunto il sottosegretario al MES - ho registrato una scarsa conoscenza a riguardo e numerosi dogmi e preconcetti. Mi rendo conto che parlarne al Sud possa sembrare un tentativo di togliere soldi per darli al Nord. Ma non è così. Leggiamo la riforma, studiamola. Come Lega, ci impegniamo nei prossimi mesi, quando l'autonomia differenziata sarà diventata legge, a fare un tour nel Sud per spiegare perché conviene, prima al Sud che al Nord".

"Mi auguro che la Campania venga amministrata al più presto in modo migliore"

"Sono convinto che con l'autonomia differenziata si potranno sviluppare strumenti di crescita del PIL nelle aree interne, strumenti che prima non c'erano e che altrimenti non sarebbero possibili". Infine, la stoccata al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca: "Mi auguro e mi aspetto che la regione venga amministrata presto in modo migliore, ma questa è una questione politica che vedremo più avanti".

Sanità in Campania, Barone: "L'autonomia differenziata potrebbe contribuire a risolvere il problema delle liste d'attese e l'emergenza nei Pronto Soccorso a patto che al governo non ci sia De Luca"

A fare eco al sottosegretario Freni sull'autonomia differenziata Luigi Barone: "La Campania ha tante eccellenze, cosa dovrebbe temere con l'autonomia differenziata. Al contrario potrebbe essere una salvezza, a patto che cambi la classe dirigente perché se rimane quella attuale, ci sarebbero delle difficoltà".

"Oggi la sanità funziona in Campania? - ha domandanto retoricamente il candidato alle Europee per esprimere l'idea che i disagi della regione siano la conseguenza di un governo regionale sbagliato - le liste d'attesa e i Pronto Soccorso non funzionano e l'ho verificato di persona a Benevento. A Napoli si sono verificate di frequente aggressioni al personale medico e sanitario che svolgono bene il loro lavoro ma in affanno perché c'è carenza di organico e di servizi. L'autonomia differenziata potrebbe cambiare in meglio questa situazione".

"Questa campagna elettorale - ha spiegato la candidata irpina alle Europee per la Circoscrizione Sud, Marica Grande - non coinvolge solo questa zona, ma ho avuto modo di ascoltare cittadini appartenenti a diverse categorie poiché le questioni portate al Parlamento europeo riflettono le varie attività. Abbiamo le istanze dei cacciatori, dei pescatori, delle aree interne, dell'impresa dell'automotive e dei cittadini comuni, che vedono diminuire il valore del proprio bene immobiliare a causa di una politica green".

"Porteremo le istanze dei cittadini all'Unione Europa attraverso una politica del buonsenso, improntata sul verde ma non come viene fatta attualmente perché adeguare un immobile alla certificazione della comunità europea significa che in dieci anni il nostro immobile perderà valore e sarà difficile la vendita, così come l'ipoteca" ha concluso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europee, Barone e Freni (Lega): "Autonomia differenziata salvezza per la Campania"

AvellinoToday è in caricamento