De Luca a "La Verità": "Ho visto iscritti strappare le tessere del Pd, sarà una catastrofe"

L'ex senatore sul quotidiano nazionale è duro con il suo partito

Su il quotidiano La Verità, Enzo De Luca, ex senatore del Partito Democratico e grande escluso delle elezioni nonostante la sua indicazione nel quartetto dei probabili candidati fa una riflessione amara sul momento che vive il Partito Democratico in Irpinia.

A raccogliere lo sfogo il collega Paolo Giovannelli. “A questo partito manca di un progetto politico. Perciò la sua catastrofe alle elezioni del 4 marzo è già annunciata, causata dal trasformismo di professione dei tanti “masanielli”. Continuo a pensare che il Pd  sia una grande opportunità per l’Italia e continuerò a lavorare in questa direzione, ma bisogna fare un partito veramente democratico.  Non deve essere un partito privato, un partito azienda come Forza Italia, né tantomeno una monarchia, né una banca.  Altrimenti finiamo per giocarci sia il concetto  di democrazia, sia quello di rappresentanza sul territorio e così sta avvenendo: a marzo raccoglieremo il frutto avvelenato di una strategia orchestrata da leader che forse pensavano di guadagnare maggiore credibilità e che, invece, hanno finito per azzerare tutto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per De Luca, il commissario Davide Ermini ha commesso errori imperdonabili: “Assisto, ogni giorno a una sollevazione di amici e dirigenti che rompono la tessera. Non so dove abbia fatto politica questo signore ma vorrei ricordargli che qui non siamo al paesello. Ermini non ha rispettato regole, né svolto alcuna azione politica.  Poi ci viene a raccontare che la nostra classe dirigente non è adeguata”. Catastrofico l’ex senatore De Luca in vista delle elezioni: “Alle ultime elezioni politiche al Senato aveva ottenuto quasi il 28%. Adesso i sondaggi vaticinano un risultato tra il 14% e il 15%. Se tali previsioni si avvereranno, spero sarà chiaro a tutti , a quel punto, che fare politica è un’altra cosa e che non può essere  intrisa di cinismo e opportunismo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola, caos e rabbia ad Atripalda: 'volano stracci' tra la dirigente e le mamme

  • Sabato sera di sangue, incidente mortale sul raccordo Salerno-Avellino

  • Elezioni regionali, chi sono i quattro eletti in Irpinia

  • Incidente mortale sul Raccordo Avellino-Salerno: le immagini del drammatico sinistro

  • Violenta aggressione ad Avellino, dipendente di un bar finisce all'ospedale

  • Sole 365 inaugura ad Avellino, ecco le posizioni di lavoro aperte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento