menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le pagelle di Vetrano: "Salvo la D'Amelio, Zecchino solo per lo stile"

Bocciati tutti gli altri consiglieri regionali uscenti. Il candidato di Campania Libera ha un sogno: "Un assessorato alle aree interne"

Geppino Vetrano ex vice sindaco ai tempi di Antonio Di Nunno ha un sogno: "quello di vedere un assessorato per le aree interne". L'idea non è nuova, anche perchè Caldoro per accontentare i mal di pancia di Mastella lo decretò a Benevento a Fucci ma dandogli una delega al commercio. La prospettiva che traccia Vetrano è molto diversa nel merito e nel metodo. Il suo claim raccoglie il senso: "Per una Campania più attenta all'Irpinia".

Caldoro e i cinque consiglieri non hanno fatto nulla. Anzi l'aspirante candidato di Campania Libera addirittura si permette di dare pagelle: "Dei cinque consiglieri irpini uscenti salverei solo Rosa D'Amelio, che è stata presente dimostrando sensibilità e attaccamento per il territorio. Per lo stile Zecchino" E per Ruggiero, Nappi e Foglia? "Hanno lavorato molto poco per l'Irpinia o se hanno fatto qualcosa nessuno se ne è accorto".

Poi l'invito: "Caldoro si faccia una passeggiata a Bisaccia, Calitri, S.Angelo dei Lombardi non se ne accorgerebbe nessuno che è arrivato il presidente della Regione, perché non ha fatto assolutamente nulla. Lo stesso che oggi viene a dire che vuole rifinanziare il reddito di cittadinanza dopo che lo ha affossato, che vanno riaperti gli ospedali che lui stesso ha chiuso, che bisogna pagare gli stipendi ai forestali per i quali la Regione non ha provveduto. Insomma siamo all'insulto vero e proprio". Vetrano è consapevole che i tempi sono cambiati e anche gli umori della gente: "È una campagna elettorale molto difficile perché la gente è stanca delle tante, troppe, parole sentite negli scorsi anni. L'Irpinia non può permettersi però di passare dal voto clientelare, praticato per tanto tempo, all'astensionismo. Sarebbe un suicidio politico".

E si propone all'elettorato irpino:"se ci si guarda intorno nelle liste, sia di centro sinistra che di centrodestra, non ci sono tanti candidati capaci di coniugare capacità amministrativa, serietà e concretezza. C'è troppa vecchia classe politica e troppi voltagabbana. Io ho sempre militato dalla stessa parte e, pur non essendomi ritrovato in nessun partito, continuo con coerenza il mio impegno politico".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento