rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Elezioni regionali Campania 2015

Sorece: "Rilanciare il turismo e spazio all'agricoltura"

Sulla candidatura dice: "La mia è stata una scelta ponderata, ho accettato perchè il partito di Giorgia Meloni è espressione di quei valori storici del centrodestra italiano a cui mi sento molto legato"

Alle prossime Elezioni regionali, per il collegio di Avellino e provincia, nella lista di Fratelli d' Italia An, si è candidato l’avvocato Orazio Sorece. L’ex consigliere comunale di Avellino ha spiegato i motivi e i propositi della sua discesa in campo al nostro giornale.

Avvocato dopo le esperienze al comune di Avellino e la corsa a Montecitorio stavolta ci prova con il Consiglio regionale, come mai con Fratelli d’Italia An?

La mia è stata una scelta ponderata, ho accettato di candidarmi con il partito di Giorgia Meloni perché è espressioni di quei valori storici del centrodestra italiano a cui mi sento molto legato. Nelle mie esperienze ho sempre cercato di mettermi dalla parte del cittadino vestendo i panni del cittadino. Il mio obiettivo è quello di restituire al territorio la dignità che merita".

Cosa pensa della situazione dell’Irpinia?

"È un territorio vasto con bellezze uniche e ogni area ha uno specifico problema. Io voglio essere interprete di tutte le esigenze della provincia: dall’Alta Irpinia alla Bassa Irpinia passando per il capoluogo. In primis ci sarà un’attenzione a trecentosessanta gradi per le fasce deboli: anziani, bambini, donne, disabili e giovani".

Quali sono le vostre proposte?

"Rilanciare l’agricoltura con l’abolizione dell’Imu agricola, voluta dal governo Renzi, e concessione dei terreni demaniali ai giovani imprenditori agricoli. A tutela dell’agricoltura impedire gli scempi ambientali come l’estrazione del petrolio nell’area del grande bacino idrico con l’installazione dei pozzi a pochi metri dai centri abitati. Sviluppare un turismo collegato ai prodotti agroalimentari sfruttando la nuova tendenza nota come “foodies”, parliamo di consumatori che amano mangiare sano, che si interessano sulla provenienza del prodotto e preferiscono una cucina che mantiene l’originalità del piatto con poche trasformazioni. La tradizione culinaria irpina conserva una tipicità unica. Abbiamo in mente anche un piano per favorire i finanziamenti agevolati per le piccole e medie imprese, le quali rappresentato un’occasione per uscire dalla crisi. L’Irpinia ha una tradizione artigianale e agricola che deve essere potenziata per poterla esportare altrove".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorece: "Rilanciare il turismo e spazio all'agricoltura"

AvellinoToday è in caricamento