menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Russa: "Giravolta di De Mita fa ombra sulla sua intelligenza"

Uno dei fondatori di Fratelli d'Italia ad Avellino a sostenere i quattro candidati. Taglialatela: "De Mita? La più bella notizia di questa campagna elettorale"

"Caldoro vincerà, non ho dubbi". Ignazio La Russa esordisce così prima di prendere parte ad Avellino ad un convegno con i quattro candidati della lista Fratelli d'Italia per le elezioni regionali. Si rivedono gran parte degli ex An. La fiamma nel simbolo richiama di nuovo i nostalgici. Non solo di età avanzata. Ma anche giovani. Che la fiamma l'hanno vista appena adolescenti, rimasti affascinati, poi cancellata da quel predellino. Con Fini che si "vendette" anima e corpo a Berlusconi, ma svendendo l'identità del Msi.

Giorni ormai lontani. I personaggi di allora non ci sono più. E con la linea giovane di Giorgia Meloni si tenta di nuovo di riaccendere quel simbolo. L'ex colonnello di Fini crede in un buon centrodestra: "Quello che noi con sacrificio e determinazione stiamo provando a costruire"  Con o senza Berlusconi non è dato sapere. Ora l'obiettivo primario e assestare Fratelli d'Italia su percentuali accettabili.

Già alle europee andò bene. Ora alle regionali puntando su candidati radicati sul territorio da Ettore de Conciliis, Orazio Sorece, Carmela Diana e Genoveffa Pizza vogliono sorprendere gli altri della coalizione. Sorprende quando annuncia che gli dispiace dell'addio di Ciriaco De Mita e l'Udc: "Sarò anche controcorrente ma ho sempre avuto grande rispetto per l'intelligenza di De Mita oltre che amicizia con la sua famiglia. Questa sua improvvisa ma ulteriore giravolta fa ombra sulla sua intelligenza. Non voglio dire che l'età gioca brutti scherzi, tra un po' io lo raggiungerò anagraficamente, però non sono riuscito a darmi una spiegazione di questa sua scelta, forse sarà lui un giorno a darmela". Non usa mezze misure Marcello Taglialatela: "la più bella notizia di questa campagna elettorale, Caldoro ha capito che un De Mita vicepresidente della giunta regionale era stato sufficiente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento