menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il dramma inascoltato degli operai forestali

La politica continua a dividersi. Il calvario aumenta come gli stipendi arretrati. Si litiga tra gli schieramenti invece di mettere un punto fermo alla questione

Hanno tutte le ragioni per indignarsi. Ancora di più a poche settimane dal voto. Gli operai forestali in Irpinia sono tanti. E tutti con gli stessi problemi.

C’è chi ci specula, chi li tranquillizza, chi invece non li ascolta. Ma vivono un dramma: non prendono più gli stipendi e non riescono a mettere il piatto a tavola. In Campania e soprattutto in Irpinia tante famiglie sono sul lastrico. Lottano, scioperano, si riuniscono, ma il problema resta: non si compiono passi in avanti.

La politica si divide: centrodestra che accusa il centrosinistra di aver sprecato in passato, facendo assunzioni a dismisura. La risposta dall’altra parte del campo è affidata a un immediato: “Regione paghi le spettanze”. Intanto a dover combattere sono gli operai. Alcuni di loro sono arrivati anche al gesto estremo. In Irpinia c’è chi si è barricato sull’Ente di appartenenza, chi è salito sui tetti. Uno addirittura si è suicidato. Ora con le elezioni in corso si assiste alla solita litania. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento