Sabato, 31 Luglio 2021
Elezioni regionali Campania 2015

Alaia: "Mandiamo a casa gli scalda poltrone"

Il candidato di Centro Democratico/Scelta Civica punta l'indice contro l'immobilismo di chi ha rappresentato l'Irpinia per cinque anni: " E' necessario recarsi alle urne. Sapere che, con il proprio voto si inciderà sul cambiamento, creando le condizioni per un futuro"

"Bisogna scardinare un potere conservatore degli interessi di pochi e proporre una politica territoriale. L’Irpinia è ricca di produzioni di qualità che andrebbero valorizzate. Basta con l’idea delle trivellazioni, lavoriamo sulle nostre eccellenze"  

Vincenzo Alaia , eletto consigliere provinciale sette mesi fa a suon di preferenze degli amministratori irpini, è candidato alla Regione per la lista Centro Democratico Scelta Civica.

Pochi giorni dal voto emozionato?

E’ una competizione molto impegnativa. La mia passione per la politica mi consente di affrontare con entusiasmo un’esperienza molto gratificante dal punto di vista umano. Mi ritrovo ogni giorno condividere ragioni, emozioni, pensieri sulla politica, con amici e conoscenti. E, ovunque, riscontro tanto affetto, voglia di comunicare e di costruire – insieme – un diverso agire politico, fondato su una corretta etica della responsabilità. Ho una piena consapevolezza di un consenso sempre in crescendo

Cosa pensa dei consiglieri uscenti?

Mandiamoli a casa, questi politicanti scalda poltrone , questi fautori del nulla, impantanati in un burocratismo senza uscita. Il 31 maggio, mandiamoli ad occuparsi di altro. O meglio ognuno ritorni alla propria professione.

Perchè votare Alaia?

La mia è una politica per il territorio. Ho ricoperto più ruoli , consigliere – comunale e provinciale – assessore provinciale e della Comunità montana, presidente del Consiglio Provinciale. In ciascuno, credo di aver lasciato un segno positivo nel raggiungimento di ambiziosi obiettivi; da assessore provinciale all’Agricoltura, ho ricevuto il plauso dai referenti della Comunità Europea per l’eccellente lavoro svolto. Secondo me , questa competizione elettorale segnerà una svolta radicale per la Regione Campania e favorirà una politica di recupero e innovazione insieme: abbiamo produzioni di eccellenza. Siamo nella terra dei DOCG. Fiano, Greco, Taurasi, per citare il vino.

In conclusione, quale il suo invito per gli elettori?

Mai come in questa competizione elettorale, è necessario recarsi alle urne. Sapere che, con il proprio voto si inciderà sul cambiamento, creando le condizioni per un futuro qui, nella terra che amiamo e portiamo nel cuore: chiedo, perciò, il consenso per riprendere, insieme , un cammino di crescita. Sento fortemente il carico di tutte le aspettative che sono riposte su di me : vorrei  poter dire che sono orgoglioso di rappresentare non solo un partito, ma la mia Irpinia,la terra che vorrei far conoscere  per le sue straordinarie tipicità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alaia: "Mandiamo a casa gli scalda poltrone"

AvellinoToday è in caricamento