menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aufiero (Noi Sud): "Ci facciamo carico dei problemi della nostra gente"

“La mia candidatura non deriva da una connotazione politica ma in rappresentanza di un territorio”

Un tour elettorale all’insegna della semplicità, del rapporto diretto e della concretezza quello che ha portato avanti il sindaco di Pratola Serra Tonino Aufiero, candidato alle elezioni regionali nella lista Noi Sud con Caldoro Presidente. Ieri, 28 maggio, ha incontrato i cittadini e i sostenitori dei Comuni di Prata di Principato Ultra e di Montemiletto. Grande accoglienza ed entusiasmo anche in questi due Comuni della valle del Sabato. Aufiero ha presentato la lista a cui fa capo insieme all’altra candidata, l’avv. Anna Maria Vittoria Vecchione che, in entrambi i casi, ha voluto presentarsi come corollario del sindaco di Pratola Serra, cioè petalo rosa della compagine. “Siamo una lista di professionisti e vogliamo essere per voi la scelta vincente, la nuova politica a servizio della gente”, ha dichiarato Vecchione nei suoi due interventi. “Basta con i vecchi politici, bisogna cambiare, inserendo giovani nel sistema”. Forti applausi al candidato Tonino Aufiero che ha affermato di sentirsi a casa in entrambi i Comuni. Ha tracciato la sua storia dal 2004 come consigliere di minoranza e dal 2007 come primo cittadino, non dimenticando il suo impegno di consigliere provinciale. “La mia candidatura non deriva da una connotazione politica ma in rappresentanza di un territorio” ha aggiunto. “La prima cosa che chiederò in seno al consiglio regionale sarà la dotazione finanziaria specifica per tutti i 118 comuni dell’Irpinia, in quanto mi preme il tema delle politiche sociali. Noi Sud si fa carico dei problemi del Meridione, tra cui la disoccupazione. Sul territorio di Pratola Serra insiste lo stabilimento Fiat che produce il 21% del PIL irpino. Il mio obiettivo sarà aumentare i livelli occupazionali con contratti di rete e realizzare una struttura che intercetti i fondi comunitari. E’ opportuno iniziare un percorso nuovo con un ricambio generazionale della classe dirigente. Il  programma che intendo portare avanti è già stato realizzato, non è una presunzione ma una presa d’atto in quanto a differenza di altri candidati io sono un amministratore e quindi vivo tra la gente e ne conosco le problematiche”. Nonostante gli impegni della campagna elettorale, il sindaco Aufiero non ferma la sua macchina amministrativa. Sempre nella giornata di ieri, infatti, a Serra di Pratola c’è stata la consegna dei lavori dell’oratorio della chiesa di S. Stefano/ Maria Santissima del Rosario. “E’ dovere di un’istituzione perseguire l’intercettazione di questo finanziamento”, ha affermato Aufiero in questa occasione. “E’ un bene comune, un patrimonio architettonico che sono felice di restituire al culto e alle attività di studio”.  Intanto, questa sera, alle ore 19.00, Tonino Aufiero chiuderà ufficialmente la sua campagna elettorale a Pratola Serra, presso l’auditorium Giovanni Paolo II (ex. Eca).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento