Elezioni

Prima sindaca eletta nella storia della città, Nargi: "Far fiorire Avellino, insieme"

Avellino svolta al femminile: Laura Nargi è il nuovo sindaco

"Ieri Avellino ha scritto una pagina importante nel suo personale libro di storia", afferma il nuovo sindaco di Avellino, Laura Nargi. "Ha deciso di eleggere per la prima volta un sindaco donna e questo mi riempie di orgoglio e mi investe di una grandissima responsabilità non solo verso i miei elettori, ma anche e soprattutto verso tutti gli avellinesi che insieme a me compongono una grande ed orgogliosa comunità di individualità e di sensibilità variegate. Nel corso della campagna elettorale ho distribuito nei quartieri della città un simbolo di rinascita: una piantina. Il messaggio era chiaro ed è attecchito facilmente nelle coscienze della città. Dopo averla fatta sbocciare, adesso Avellino dovrà essere portata a fioritura. Questo è il compito che ci è stato assegnato dal voto popolare. Far fiorire Avellino. Ma quella piantina, oggi più di ieri, assume anche un altro straordinario messaggio di conciliazione che impone a tutti noi un cambio di paradigma. È arrivato il momento di coltivare tutti insieme i fiori della tolleranza, del rispetto, della sana convivenza e dell’inclusione sociale. Da oggi inizia un nuovo percorso verso una necessaria e auspicabile pacificazione politica, sociale e culturale. É Avellino che ce lo chiede. Le donne e gli uomini di buona volontà che, recandosi alle urne, hanno fatto sentire la loro voce. Il governo di una città come la nostra non può prescindere dal mutuo contributo di ogni suo cittadino, dalla cooperazione di tutti per un bene più grande e comune a tutti. La democrazia è partecipazione, è fiducia nelle formazioni sociali e nelle istituzioni. Ed é per questo che indosserò la fascia tricolore con profonda responsabilità e gratitudine. Farò di tutto per essere all’altezza delle aspettative e della fiducia che le persone hanno riposto nella nostra idea di amministrazione. E lo farò con il sorriso, con la serenità e con la determinazione che hanno sempre rappresentato la mia cifra umana e comportamentale. Grazie, Avellino E adesso… a lavoro", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima sindaca eletta nella storia della città, Nargi: "Far fiorire Avellino, insieme"
AvellinoToday è in caricamento