rotate-mobile
Elezioni

Elezioni, Camusso al PD di Avellino: "Punto all'inclusione, al salario minimo e al rilancio delle aree interne"

Alle polemiche circolate dopo l'ufficialità della sua candidatura nelle province di Avellino, Caserta, Salerno e Benevento, l'ex leader della Cgil risponde: "In questi territori ho condotto molte battaglie e vertenze. Pertanto, le discussioni sono fondate sul nulla"

Questa mattina, il Partito Democratico di Avellino ha accolto Susanna Camusso, candidata capolista nel collegio plurinominale Campania 2 in corsa per il Senato della Repubblica in occasione delle Elezioni Politiche del prossimo 25 settembre, nella sede di Via Tagliamento.

Camusso: "In questo territorio ho condotto molte battaglie e vertenze"

"Ci troviamo in una stagione difficile. Non abbiamo mai avuto, nella storia, così tante crisi concentrate in un periodo così breve. Crisi economica, pandemia, guerra in Ucraina, crisi energetica. Tutto questo comporta una sfida importante, ancor più nel Mezzogiorno" esordisce l'ex leader nazionale della Cgil. 

A chi mette in discussione la sua candidatura al collegio plurinominale Campania 2, Susanna Camusso risponde: "Si tratta di polemiche innaturali perchè in questo territorio ho condotto molte battaglie e vertenze, non è un luogo estraneo e poi credo che la poltica, quando si parla di elezioni nazionali, abbia bisogno di figure nazionali. E' una discussione fondata sul nulla".

Elezioni, Camusso al PD di Avellino: "Punto all'inclusione, al salario minimo e al rilancio delle aree interne"

"Il reddito di cittadinanza non è sufficiente, noi puntiamo all'inclusione e al salario minimo"

Per quanto concerne i rappresentanti del Movimento Cinque Stelle, la candidata capolista nel collegio plurinominale Campania 2 in corsa per il Senato della Repubblica dice: "Penso che sia utile e importante che ci sia un richiamo a valori di progresso ma non dimentichiamo che, per lungo tempo, hanno teorizzato di non far parte né della Destra né della Sinistra. Quindi, sul piano dei valori, hanno bisogno di fare ancora qualche approfondimento. Certo è che sollevano temi importanti come il reddito di cittadinanza, su cui bisogna fare dei progressi perchè le misure monetarie sono utili ed essenziali ma non sufficienti perchè si limitano a permettere di sopravvivere. Per noi, invece, il tema è l'inclusione così come il salario minimo". 

Strategie per le aree interne: "Vorrei ascoltare le organizzazioni di giovani per costruire le proposte"

In merito alle proposte politiche per lo sviluppo delle aree interne, Camusso afferma: "Nei prossimi giorni ci saranno delle iniziative specifiche con i giovani che si stanno misurando con il tema dello spopolamento, con la loro volontà di poter restare o con l'obbligo di andare via per mancanza di prospettive. Credo che la ministra Carfagna abbia commesso un grande errore abbandonando la strategia delle aree interne disegnata dai governi precedenti. E' stata sminuita fino a non essere più centrale. Bisogna ripartire da lì ed abbiamo elementi nuovi grazie ai quali potremmo rafforzarla. Penso al ruolo che ha avuto lo smartworking per ricercatori e giovani professionisti irpini che, in questo modo, hanno potuto difendersi dalla pandemia restando nella propria abitazione. Vorrei anche ascoltare le organizzazioni di giovani che si muovono su questo territorio per costruire con loro le proposte".

Sarà proprio incentrato sul tema dello sviluppo, in particolare quello della Valle dell'Ufita, l'incontro a cui Susanna Camusso parteciperà, nel pomeriggio, a Grottaminarda insieme con Marcantonio Spera, sindaco di Grottaminarda, Nicola Cataruozzolo, segretario del locale circolo del Partito Democratico, e Gabriele Uva, componente della segreteria provinciale del Pd con delega allo sviluppo e coesione della Valle Ufita.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Camusso al PD di Avellino: "Punto all'inclusione, al salario minimo e al rilancio delle aree interne"

AvellinoToday è in caricamento