rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Elezioni

Elezioni, la Lega presenta i suoi candidati in Irpinia: "Crediamo in questa provincia per anni emarginata"

L'incontro si è tenuto presso il Circolo della Stampa di Avellino. Il segretario regionale Grant: "Sono personalmente convinto che qui il centrodestra farà un ottimo lavoro. Sarà un risultato importante a trazione Lega: lo sentiamo nell'aria, dalle persone che ci chiamano e ci chiedono il programma"

Presso il Circolo della Stampa in Avellino, la Lega ha presentato i suoi candidati alla Camera dei deputati e al Senato della Repubblica. All’evento hanno preso parte Salvatore Vecchia, segretario provinciale di Avellino, l'On. Valentino Grant, segretario regionale Campania, i candidati alla Camera Giampiero Zinzi e Marica Grande e i candidati al Senato Gianluca Cantalamessa e Maria Elena Iaverone.

Grant: "Il politico deve stare a disposizione della comunità, non deve essere il contrario"

"Sulle liste abbiamo fatto un ottimo lavoro, in quanto abbiamo assicurato, a tutti gli uscenti, una posizione eleggibile" dichiara Valentino Grant, segretario regionale della Lega. "Abbiamo dato la possibilità al territorio di far correre i propri rappresentanti, candidando tutti i consiglieri regionali e dando spazio alla società civile con due personalità: una del mondo dell'ambiente e dell'università, ossia il prof. Pepe, e l'altra dell'ambito del sindacato di polizia penitenziaria, ossia Fellone. In più, sono candidate molte donne. Avellino ha avuto la sua rappresentanza, sia al Senato che alla Camera, in posizioni molto importanti, proprio perché noi crediamo anche in queste province che, per molti anni, sono sempre state un po' emarginate e, soprattutto, sottoposte a uno strapotere di alcuni politici locali. Noi abbiamo una mentalità completamente differente: il politico deve stare a disposizione della comunità, non deve essere il contrario".

"Sono personalmente convinto che qui il centrodestra farà un ottimo lavoro" continua Grant. "Sarà un risultato importante a trazione Lega: lo sentiamo nell'aria, dalle persone che ci chiamano e ci chiedono il programma. Qualcosa sta ripartendo ed è molto importante. Vogliamo, innanzitutto, restituire vivibilità alle aree interne, troppo spesso dimenticate. Il nostro lavoro è proprio quello di dare alle aree interne la stessa possibilità della grande città. Questa è la nostra parola d'ordine. Purtroppo, la legge elettorale ha penalizzato ancor più le aree interne, perché non consente di avere tanti rappresentanti territoriali. Bisogna presidiare le aree interne e non emarginarle, perché sono tra le più belle della nostra regione".

Elezioni, la Lega presenta i suoi candidati irpini: "Crediamo in questa provincia per anni emarginata"

I candidati irpini in coro: "Il centrodestra sarà la sorpresa, dimostreremo di avere consenso e radicamento"

"Il nostro è un impegno serio, volto a potenziare le infrastrutture" afferma Giampiero Zinzi. "Gli 80 miliardi di euro del PNRR guardano anche alle aree interne e ai comuni del Sud e l'impegno della Lega è focalizzare gli sforzi maggiori su quella parte di campagna elettorale dimenticata da De Luca. In tal senso, l'Irpinia è al centro delle nostre intenzioni. Nel PD c'è una dicotomia al loro interno: non si è mai visto un Governatore di una regione importante, come la Campania, che, in Parlamento porti un solo rappresentante, peraltro suo figlio. Io sono dell'avviso che il centrodestra sarà la sorpresa, non solo perché lo dicono i pronostici, ma anche perché forze come la Lega dimostreranno di avere consenso e radicamento. Sui collegi faremo la differenza".

La mia candidatura al Senato mi inorgoglisce, c'è tanto su cui lavorare" commenta Maria Elena Iaverone, ex vicesindaco del Comune di Avellino. "Questa campagna elettorale sarà molto impegnativa. La Lega ha stilato un programma interessantissimo, molto ampio, variegato, strutturato e ben organizzato. Affronta tutte le tematiche che partono da un contesto nazionale e che incidono, poi, sui territori. Conoscendo i punti di forza e debolezza della città di Avellino e della sua provincia, mi sento di condividere in pieno tutte le tematiche affrontate dalla Lega. Mi batterò per l'Alta Velocità, i trasporti, le infrastrutture, il lavoro dei giovani, la tutela della salute e il sostegno della famiglia: tutte tematiche che la Lega sta cercando di risolvere concretamente e affrontare in modo adeguato e con determinazione".

La nostra squadra parla di programmi, non di avversari. E questo contraddistingue il partito per cui mi sono candidata" dichiara Marica Grande. "L'Irpinia è sì improntata su temi nazionali quali pace fiscale, tassa piatta e così via, ma rappresenta anche quelle che sono le emergenze che riscontriamo negli ultimi giorni, tra cui quella sanitaria. Abbiamo visto il depotenziamento completo del Frangipane, il collasso del Moscati attraverso l'accesso al Pronto Soccorso selezionato e non permesso a tutti, la chiusura del reparto di Cardiologia del Criscuoli inaugurato qualche giorno prima. Allo stesso modo, per quanto concerne i trasporti, il tracciato dell'Alta Velocità non fa che escluderci ancora una volta, demarcando una linea in netto vantaggio dell'area salernitana. Il mio sarà un impegno ai fini del riscatto di un'area, la Valle Ufita, che da sempre è molto vicina al centrodestra nazionale".

Vecchia: "Queste elezioni rappresenteranno la sconfitta del centrosinistra e l'oblio del deluchismo"

"Queste elezioni rappresenteranno, dal mio punto di vista, non solo la sconfitta del centrosinistra a livello nazionale, ma darà inizio a una nuova pagina anche in Regione Campania e in provincia di Avellino" conclude Salvatore Vecchia, segretario provinciale della Lega. "Sono sicuro che si possa avviare, finalmente, quella fase di oblio del deluchismo che è stata davvero una pagina oscura per le aree interne".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, la Lega presenta i suoi candidati in Irpinia: "Crediamo in questa provincia per anni emarginata"

AvellinoToday è in caricamento