rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Elezioni

Aldo D'Andrea (Unità Popolare per Avellino), chiude la campagna elettorale: "Siamo il primo passo verso la creazione di una vera alternativa"

I principi guida della campagna elettorale di D’Andrea sono presenza, azione e concretezza

Aldo D’Andrea, candidato sindaco per la lista Unità Popolare per Avellino, supportata dal partito della Rifondazione Comunista, presso l’ingresso della Villa Comunale, ha chiuso la sua campagna elettorale. L’evento ha visto l’intervento di tutti i candidati della lista, uniti nel sostegno del progetto politico. "Questo è solo l’inizio di una storia che continuerà," ha affermato D’Andrea con determinazione. "Non ci arrendiamo facilmente; consideriamo le elezioni amministrative come il primo passo verso la creazione di una vera alternativa. Per noi, la politica è passione, entusiasmo e civismo, senza ambizione di potere, ma con il desiderio di essere vicini ai cittadini." Aldo D’Andrea, noto medico avellinese, si è distinto per il suo impegno a favore degli operai dell’ex Isochimica e per il suo ruolo di riferimento al Pronto Soccorso dell’Ospedale Moscati. Durante il comizio, ha utilizzato una metafora incisiva per descrivere la situazione attuale della città: "Avellino è come un paziente sul tavolo operatorio, anestetizzato. Noi siamo qui per risvegliarlo, come nella fase post-operatoria. Sarà una ripresa energica e vigorosa, come il suono di una sveglia. Ce la faremo".

I principi guida della campagna elettorale di D’Andrea sono presenza, azione e concretezza. "È fondamentale ricordare che al pensiero devono seguire le azioni. Il tempo della riflessione è stato troppo a lungo trascurato e la comunità avellinese ne ha bisogno. Il nostro impegno sarà agire, senza bisogno di complici. Preferiamo perdere piuttosto che condividere i disastri altrui".

Tony Della Pia, segretario provinciale di Rifondazione Comunista, ha rafforzato il messaggio di D’Andrea, sottolineando l’importanza dell’identità politica: "Dobbiamo scegliere se accettare lo stato delle cose o cambiarlo. Unità Popolare è l’unica vera alternativa in una città assuefatta e svilita. In politica, l’identità è cruciale perché definisce le idee e i processi di trasformazione. Il cambiamento, da sperato, può diventare possibile. Siamo gli stessi di vent’anni fa, contrari a un sistema di potere dominante e trasformista. Il nostro lavoro sul territorio non si è mai limitato alle campagne elettorali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aldo D'Andrea (Unità Popolare per Avellino), chiude la campagna elettorale: "Siamo il primo passo verso la creazione di una vera alternativa"

AvellinoToday è in caricamento