Elezioni Consiglio Provinciale, Biancardi chiede il rinvio: “Troppi rischi legati all’emergenza Covid-19”

La nota

Il presidente della Provincia di Avellino, Domenico Biancardi, anche nella veste di presidente dell’Upi Regionale, ha chiesto il rinvio delle elezioni per il Consiglio Provinciale che dovrebbero tenersi il prossimo 13 dicembre. In una lettera inviata al presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ai Ministri dell’Interno e della Salute, Luciana Lamorgese e Roberto Speranza, ai sottosegretari di Stato, Achille Variati e Carlo Sibilia, al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, al presidente dell’Upi Nazionale, Michele De Pascale e al presidente dell’Anci, Antonio De Caro, illustra le motivazioni. “Da diverse settimane, si registra un trend in aumento della diffusività dei contagi, particolarmente significativo e pericoloso. Per quanto concerne l’Irpinia, in questa seconda ondata del Coronavirus, si sono registrati finora 630 nuovi contagi e 6 decessi – spiega il presidente Biancardi nella lettera - I nuovi casi di positività interessano circa il 60% dei comuni della provincia. In quelli dove non si registrano contagi sono stati, comunque, disposti isolamenti fiduciari e obbligatori. Con l’aumento dei casi, in diverse realtà, si è reso necessario disporre la chiusura di scuole, uffici comunali, bar ed altri luoghi di aggregazione”.

“In alcuni Comuni impegnati nelle recenti operazioni di voto per il rinnovo dei consigli comunali, sono stati registrati cluster importanti – sottolinea Biancardi – Quasi tutti i municipi, inoltre, hanno riattivato l’operatività del C.O.C. (centro operativo comunale), per fronteggiare l’espandersi dei contagi e giornalmente le amministrazioni sono costrette a chiudere per interventi di sanificazione straordinaria a seguito di accertata positività di amministratori e dipendenti. E’ dunque un momento critico che anticipa evoluzioni ancora più preoccupanti e che impone di adottare ogni precauzione utile al contenimento della diffusione del virus”.

Il presidente della Provincia è preoccupato per il fatto che “le elezioni rappresentano un inevitabile momento di contatto e durante il periodo elettorale il distanziamento fisico è seriamente compromesso nella fase di raccolta delle firme dei sottoscrittori delle liste e nel corso della campagna elettorale”. Nella lettera il presidente rimarca anche che l’unico turno elettorale previsto (domenica 13 dicembre dalle ore 8,00 alle ore 20,00) non consentirà di evitare assembramenti; le elezioni per il rinnovo degli organi della Provincia di Avellino coinvolgono l’elettorato attivo composto da 1427 elettori; l’affluenza alle urne è attestata, statisticamente, intorno al 90%. Le eventuali misure da disporre per il voto in sicurezza sono comunque difficilmente praticabili anche a causa della non fruibilità di spazi ampi, quali palestre di sedi scolastiche di proprietà dell’ente per la costituzione di più seggi, nonché per la carenza di personale in servizio. Per tutte queste motivazioni il presidente Biancardi chiede, dunque, “a tutela del bene primario della salute pubblica, che siano formalizzati i necessari atti per il rinvio, in via eccezionale, delle elezioni del Consiglio Provinciale, spostandole alla sessione elettorale ordinaria in concomitanza con le elezioni del presidente della Provincia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando finirà la zona rossa in Campania: si rischia una settimana in più

  • Coronavirus, l'indice Rt di Avellino è quasi il doppio di quello di Napoli

  • Coronavirus in Irpinia, sono 93 i positivi di oggi: altri 13 ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 115 i positivi di oggi: altri 19 ad Avellino

  • Colti da sintomi febbrili, chiamano l'Asl di Avellino per il tampone ma non risponde nessuno

  • Coronavirus in Irpinia, sono 138 i positivi di oggi: altri 12 ad Avellino

Torna su
AvellinoToday è in caricamento