menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni Monteforte, Patto Popolare in piazza per rispondere alle accuse

Patto Popolare per Monteforte martedì in piazza, De Stefano replica a Giordano: si spaccia per il nuovo ma non lo è, spieghi alla comunità perché è sostenuto da chi prima era con noi. E sulle indennità? Ha preso circa 43mila euro

Patto Popolare per Monteforte domani in piazza Umberto I (dalle ore 20.00) per illustrare il programma amministrativo ai cittadini e chiarire alcuni aspetti su bilancio, urbanistica, fondi e sociale che gli avversari continuano a distorcere e utilizzare in maniera strumentale. La lista civica che appoggia la ricandidatura a sindaco di Antonio de Stefano, dunque, cambia la location dell’incontro previsto inizialmente nei giardini alle spalle di Palazzo Loffredo e sceglie il palco del comizio per rendere ancora più istituzionale il messaggio elettorale. Ma soprattutto per smentire dallo stesso luogo le ricostruzioni artificiose effettuate da chi, non avendo argomenti ha impostato la propria propaganda sull’offesa personale, l’attacco ingiustificato e la critica tout court dell’azione amministrativa.

“Alla vigilia della campagna elettorale – afferma de Stefano - avevo lanciato un appello alle altre due liste in campo, affinché non si trascendesse da quello che è il dovere di ogni candidato che aspira ad amministrare: spiegare cosa si vuole fare per la comunità e in che modo s’intende realizzarlo. E’ evidente, però, che quando non si hanno contenuti da illustrare ci si poggia sulla denigrazione sistematica dell’operato altrui. Questo scadimento degli atteggiamenti e dell’approccio a quella che dovrebbe essere una fase informativa dedicata alla popolazione mi ha fatto molto riflettere. Da un parte ne sono rammaricato ma dall’altra mi vedo costretto a dare delle risposte ferme, affinché i montefortesi sappiano la realtà dei fatti e vengano a conoscenza di molte scomode verità che i nuovi “duri e puri” della politica locale si sono dimenticati di confessare su se stessi. Certo se è questa la politica con la “P” maiuscola che in tanti si affannano a citare, siamo davvero rovinati. I toni utilizzati sono sotto gli occhi di tutti, così come la mancanza di soluzioni e di proposte concrete. Ma Patto Popolare per Monteforte non si lascia intimorire da queste aggressioni. Anzi, al contrario è pronto ad affermare con ancora maggiore decisione la bontà del suo progetto e di una compagine quasi del tutto rinnovata. Una squadra che nella sua composizione rispecchia scelte precise e un cambiamento di prospettiva”.

E ancora. “E’ inutile – riprende de Stefano - che Costantino Giordano si spacci per il nuovo perché non lo è. Come non lo può essere uno che è stato vicesindaco e assessore per tre anni e mezzo. Mi fa specie che proprio lui scagli pietre. Non credo sia senza peccato. Non so come pensa di riuscire a costruirsi una verginità amministrativa. Ma davvero crede che i montefortesi sono degli sprovveduti? Come pretende di continuare ad affermare menzogne se ci sono gli atti che inequivocabilmente ricostruiscono la verità. L’indennità da assessore l’ha sempre percepita (43.053,00 euro), sulla gestione sui generis effettuata nella distribuzione dei pacchi alimentari credo che in paese si sia già detto tutto, mentre per quanto riguarda le associazioni presenti sul territorio è evidente che non le conosce neanche altrimenti non ne avrebbe nominata sempre e soltanto una. Il resto, poi, sono slogan vuoti. Ed è per rispondere a tutte queste bugie che martedì saremo in piazza, ancora più determinati a non lasciare che la comunità montefortese finisca nelle mani di chi ha già dimostrato di essere incapace di amministrare e avere una visione meramente clientelare della politica. Perché Giordano non spiega come mai chi non è più con il Patto Popolare sta facendo campagna elettorale per la sua lista? Si sono ravveduti e hanno puntato su una persona trasparente? O in palio c’è qualche assessorato esterno? Qua di trasparente nella campagna elettorale dell’ex vicesindaco c’è solo il mucchio di fandonie che stanno raccontando alla gente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Meteo

    Meteo, marzo inizia all'insegna del sole

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento