rotate-mobile
Politica

Elezioni anticipate, De Luca: "Non ho visto un cittadino indignato o sconcertato dalla situazione attuale"

Le parole del Presidente della Regione Campania nel corso del consueto appuntamento con la videodiretta del venerdì pomeriggio: "Disastro politico provocato da Conte e dal M5S è incredibile, così come anche il danno di immagine procurato al nostro Paese"

Nel corso del consueto appuntamento con la videodiretta del venerdì pomeriggio, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha parlato delle elezioni politiche in programma il prossimo 25 settembre: "Ci troviamo in una situazione incredibile dal punto di vista politico. Non ho trovato un cittadino indignato o sconcertato dal fatto che l'Italia, avendo un Governo che stava lavorando nelle condizioni migliori possibili, data la coalizione ampia, si trovi oggi in questo pantano. Rischiamo di avere, in questa tornata, una difficoltà anche a scegliere candidati di valore".

"Siamo diventati di nuovo il Paese dell'instabilità e della palude politica"

Al centro del dibattito, la principale causa della caduta del Governo Draghi: "Devo dire che il disastro politico determinato da Conte e dai 5 Stelle è davvero incredibile. Così come, incredibile, è il danno di immagine procurato al nostro Paese: non c'è nessuno all'estero che abbia capito cosa diavolo sia succcesso in Italia. Ciò che è diventato di nuovo chiaro è che siamo diventati di nuovo il Paese dell'instabilità e della palude politica".

"L'iniziativa di Conte è stata irresponsabile e ingiustificabile da tutti i punti di vista"

De Luca ammette che la rottura dei rapporti tra centrosinistra e M5S è un fattore negativo in vista delle prossime elezioni: "A me non fa piacere. Nell'ambito del centrodestra, ci sono state posizioni diverse rispetto a Draghi: Fratelli d'Italia è stata all'opposizione, Lega e Forza Italia dentro il Governo. E, tuttavia, la diversa collocazione assunta rispetto al Governo e a Draghi non ha impedito la formazione di un accordo politico fra i tre partiti di centrodestra. Sicuramente, l'iniziativa di Conte è stata irresponsabile e ingiustificabile da tutti i punti di vista. Ma, probabilmente, non bastava solo questo per determinare una rottura di rapporti perché, come si vede, gli altri trovano accordi, sebbene vi siano state divergenze intorno a Draghi, in quanto la legge elettorale italiana è demenziale, il Parlamento italiano non ha trovato il tempo di cambiarla e bisogna trovare aggregazioni ampie se si vuole competere in campagna elettorale".

"Conte fa offerte di collaborazione nientedimeno che all'ex sindaco di Napoli"

L'attacco a Conte continua: "Se, come pare stia facendo, anziché parlare di programmi futuri, fa offerte di collaborazione nientedimeno che all'ex sindaco di Napoli (Luigi De Magistris, ndr), il quale ha portato al fallimento tutte le aziende di trasporto di Napoli e dell'intera città metropolitana, ha accumulato miliardi di euro di debiti, voleva varare la flotta partenopea, stampare moneta comunale. Per quanto mi riguarda, non è soltanto la posizione irresponsabile assunta rispetto al Governo che ha determinato il crollo dello stesso Governo, ma il permanere di posizioni francamente demagogiche che rende complicato il dialogo con i 5 Stelle".

"Se si tagliano ancora le forniture energetiche, rischiamo di farci molto male"

"Il confronto non può essere ideologizzato, tutte le forze politiche in campo sono legittimate a governare l'Italia e nessuno, dall'estero, è autorizzato a interferire con la vita politica italiana" avverte De Luca. "Questa dovrebbe essere una posizione di principio che tutti i partiti dovrebbero affermare. E se si tagliano ancora le forniture energetiche, rischiamo di farci male, ma molto male. Ciò ci dovrebbe dare la consapevolezza che, al di là del risultato elettorale, sarà necessario trovare forme di corresponsabilizzazione di tutto il mondo politico, perché l'Italia vivrà mesi pesanti".

"Progressiva riduzione dei contagi e dei ricoveri, ma manteniamoci prudenti"

Infine: "Stiamo avendo una progressiva riduzione del numero dei contagi e dei ricoveri nei reparti ordinari e nelle terapie intensive. Ma manteniamoci prudenti, per cortesia, e ricordatevi l'uso della mascherina".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni anticipate, De Luca: "Non ho visto un cittadino indignato o sconcertato dalla situazione attuale"

AvellinoToday è in caricamento