menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Distretti turistici, Irpinia divisa in quattro: i nomi dei comuni

Via libera della Regione Campania alla delimitazione dei distretti turistici così come previsto dalla Legge 106/2011

Via libera della Regione Campania alla delimitazione dei distretti turistici così come previsto dalla Legge 106/2011 anche per le aree interne. Ora il decreto regionale, con la planimetria relativa alla delimitazione dei territori comunali sarà trasmessa al Ministero dell’Economia e delle Finanze e al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali per la loro istituzione con decreto ministeriale.

Il distretto turistico “L’Irpinia del principe e dei tre Re” coinvolge undici comuni: Bonito, Sant’Angelo all’Esca, Paternopoli, Montemiletto, Taurasi, Frigento, San Mango sul Calore, Salza Irpina, Chiusano San Domenico, Sorbo Serpico, Gesualdo;

Il distretto turistico “Vallo di Lauro - Antico Clanis” relativa ai sette comuni che hanno aderito all’iniziativa Comuni di: Domicella, Lauro, Marzano di Nola, Moschiano, Pago del Vallo di Lauro, Quindici, Taurano.

Distretto turistico “Partenio” Comuni di Avella, Capriglia Irpina, Casamarciano, Grottolella, Mercogliano, Monteforte Irpino, Mugnano del Cardinale, Ospedaletto d’Alpinolo, Pannarano, Pietrastornina, Roccarainola, San Martino Valle Caudina, Sant’Angelo a Scala, Summonte, Visciano.

Il distretto turistico denominato “Viaticus”  coinvolge 19 Comuni: Apollosa, Ariano Irpino, Benevento, Buonalbergo, Casalbore, Casalduni, Castelfranco in Miscano, Ceppaloni, Fragneto Monforte, Ginestra degli Schiavoni, Greci, Montecalvo Irpino, Morcone, Paduli, Ponte, Pontelandolfo, San Leucio del Sannio, Sant’Arcangelo Trimonte e Torrecuso.

“Si aprono scenari nuovi – afferma il Consigliere regionale Mortaruolo – che mettono al centro obiettivi comuni della Regione Campania, delle Amministrazioni locali, del mondo dell’imprenditoria, delle associazioni di categoria per riqualificare e rilanciare l’offerta turistica a livello locale e regionale accrescendo lo sviluppo, migliorando l’efficienza nell’organizzazione e produzione di servizi, favorendo gli investimenti e l’accesso al credito e snellendo i procedimenti amministrativi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento