Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Disagi su autostrade, Maraia (M5S): "Free to X, finalmente un sistema di rimborso per i ritardi"

La nota del deputato pentastellato

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota del deputato del M5S Generoso Maraia.

"Dopo numerose interrogazioni poste al ministro delle infrastrutture e mobilità sostenibili, finalmente è stata accolta una nostra richiesta che prevede l’istituzione di una applicazione Free To X, da scaricare su cellulare per gli utenti che viaggiano in autostrada, per un sistema di rimborso automatico. Il Ministero ha annunciato la partenza, dal prossimo gennaio, di una sperimentazione sul rimborso dei pedaggi autostradali per i cittadini che subiscono ritardi a causa dei lavori. Questo rimborso andrà dal 25 al 100% dell’importo del pedaggio, partendo dai 15 minuti di ritardo, e dopo la fase sperimentale sarà esteso a tutto il territorio nazionale. Accogliamo con soddisfazione questo segnale di novità da parte del Ministero, dal momento che attendiamo da tempo l’attuazione effettiva dei rimborsi e abbiamo presentato numerose interrogazioni in tal senso. L'istituzione di questo sistema automatico di rimborso è un chiaro riscontro del nuovo corso di Autostrade per l’Italia voluto dal presidente Conte con l’intervento di Cassa Depositi e Prestiti: finora la proprietà aveva sempre negato l’esigenza di un sistema automatico di rimborsi per i disagi subiti. Pensiamo che serva uno sforzo maggiore per situazioni particolari, ma purtroppo frequenti, in cui la presenza dei cantieri è prolungata nel tempo, talvolta con chiusura di interi tratti e deviazione del traffico: i ritardi ormai sono spesso cronici e producono pesanti ricadute per i centri abitati attraversati dai veicoli deviati. Auspichiamo ora che il Mims valuti, almeno in questi casi, l’ipotesi di una riduzione immediata del costo del pedaggio, già all’atto della riscossione: dal momento che l’esistenza e il tempo di permanenza del cantiere è noto e di lunga durata, in questa specifica ipotesi si può evitare l’attesa del rimborso successivo e a nostro avviso si deve direttamente ridurre il costo del servizio abbassando l’importo del pedaggio pagato al casello. Oltre a questo, è indispensabile ristorare gli enti locali interessati dalla deviazione del traffico, molto spesso composto da mezzi pesanti, per garantire la manutenzione dei tratti attraversati e la sicurezza dei cittadini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disagi su autostrade, Maraia (M5S): "Free to X, finalmente un sistema di rimborso per i ritardi"

AvellinoToday è in caricamento