Luigi Di Maio: "Siamo il cocktail mortale per i vecchi partiti"

Folla al de la Ville per l'arrivo del candidato premier

Luigi Di Maio, leader del Movimento Cinque Stelle, viene accolto in Irpinia da applausi scroscianti. La curiosità di ascoltare il candidato premier di Beppe Grillo richiama anche chi quel credo non lo segue con simpatia. 

Prima di iniziare il suo discorso si lascia andare ad una risposta a Ciriaco De Mita : "Dice che racconto favole? Salutatemelo…". Poi fa un'analisi di quello che è stato il movimento : "Ci avevano dati per morti. Anno dopo anno. Ma abbiamo ampliato la nostra presenza nelle amministrazioni locali, abbiamo 45 sindaci e siamo presenti in 18 consigli regionali. Ora rappresentiamo la prima forza del Paese con oltre il 30% di consensi". Seppur a quanto pare è il primo partito nazionale, ciò non consentirà di andare al governo, la legge elettorale infatti premia le coalizioni e dai sondaggi demoscopici è in vantaggio il centrodestra." Puntiamo alla vittoria di queste elezioni. Convincete gli indecisi, ma non chiedendo loro di votare per un “altro” rispetto ai vecchi partiti. Proponete loro il nostro programma di venti punti. Siamo il cocktail mortale per la vecchia politica, ricordateglielo. Tutti dicono di voler cambiare l’Italia, ma dimenticano di aggiungere di aver governato il Paese negli ultimi 20 anni. Fatevi dire chi li finanzia e capirete per chi governeranno. Promettono tagli di tasse e batterie di pentole, ma nessuno chiede loro dove prenderanno i soldi per farlo. Noi, a differenza degli altri, abbiamo definito la copertura economica per ogni intervento o iniziativa previsti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sui candidati scelti: "Non blindiamo nessuno e non difendiamo rendite. Abbiamo aperto la partecipazione al meglio della società civile, alle eccellenze dei nostri territori. Abbiamo un regola, quella dei due mandati. Deputati e senatori del Movimento Cinque Stelle siglano un contratto a tempo determinato con gli italiani. Lavoreremo anche ad una legge che vieterà il cambio di casacca in Aula: chi tradisce il mandato degli elettori è fuori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola, caos e rabbia ad Atripalda: 'volano stracci' tra la dirigente e le mamme

  • Elezioni regionali: i voti di tutti i candidati irpini

  • Sabato sera di sangue, incidente mortale sul raccordo Salerno-Avellino

  • Elezioni regionali, chi sono i quattro eletti in Irpinia

  • Incidente mortale sul Raccordo Avellino-Salerno: le immagini del drammatico sinistro

  • Violenta aggressione ad Avellino, dipendente di un bar finisce all'ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento