menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Delrio sfila in Irpinia tra promesse e risultati ottenuti dal Governo Renzi-Gentiloni

Visita ad Atripalda e Sant'Angelo dei Lombardi, intervallata con l'incontro con gli operai ex Irisbus

Ad Afragola per la stazione dell’Alta Velocità, poi le tappe tutte irpine per il ministro delle infrastrutture Graziano Delrio che si trasformano più in un contesto elettorale. Non a caso, Delrio scortato dai big del Partito Democratico irpino fa visita ad Atripalda al sindaco Paolo Spagnuolo. Si discute di Pubblica Amministrazione e trasporti. “Questo Governo si sta muovendo concretamente. Abbiamo abolito il Patto di Stabilità, abbiamo promosso una misura che sblocca il turn over all’interno della Pubblica Amministrazione che va dal 75% fino ad un 100% riservato ai comuni virtuosi. Su questo punto - sottolinea Delrio - stiamo portando avanti una politica di ricambio per migliorare le funzioni delle macchine amministrative comunali”.

L’ex sindaco di Reggio Emilia sul piano di investimenti in materia di infrastrutture e trasporti, temi molti cari all’Irpinia, vedi il caso Irisbus ha annunciato:”Ho incontrato i lavoratori. Purtroppo conosciamo le difficoltà legata all’occupazione e direttamente collegata alla crisi. Ci stiamo muovendo per risollevare il comparto tramite i 47 miliardi previsti dal Piano di Investimenti Pubblici che contribuirà a svecchiare il nostro inquinante parco autobus. L’inaugurazione della Stazione dell’Alta Velocità di Afragola, tenutasi questa mattina, rappresenta che il Patto per il Sud non è aria fritta ma sta portando risultati concreti. L’Irpinia è direttamente toccata dall’Alta Capacità, oggetto di gare e finanziamenti. Il Paese sta svoltando e lo sta facendo partendo dal Mezzogiorno”.

Infine l’incontro a Sant’Angelo dei Lombardi al Goleto. “In un posto come questo si dimostra che l’Italia ha una bellezza unica e che merita un’attenzione particolare. E’ importante considerare che ogni territorio ha una sua vocazione che non deve essere snaturata. Il Ministero sta provando a lavorare a braccetto con i beni culturali e la Ciclovia ne è un esempio. L’industria dei cicloturisti è importantissima, nella sola Germania ce ne sono 6 milioni e creano un’economia stimabile in sei miliardi di euro. La Ciclovia è un incredibile motore di sviluppo. Esattamente come la “Lioni-Grottaminarda” che mette a sistema un elemento di connessione tra due grandi autostrade. Potrà rendere l’Irpinia differente. Questo è uno sviluppo positivo che si basa sulle qualità e sulla valorizzazione delle bellezze delle nostre zone interne” annuncia Delrio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento