De Luca vuole rivoluzionare la sanità: "Mai più liste d'attesa"

De Luca annuncia anche che "abbiamo deciso di cambiare la legge per le commissione dell'albo dei direttori generali. Avremo due commissioni: una di tre membri per la predisposizione degli elenchi degli aspiranti manager, che allarghiamo a tutto il territorio nazionale, e un'altra per la designazione della cinquina da sottoporre all'attenzione della giunta regionale"

"Metteremo in atto una vera rivoluzione nella sanita' regionale". A dirlo il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca: "I primi obiettivi sono l'abolizione delle liste d'attesa e dei tetti di spesa che dovranno poter sostenere la spesa per tutto l'anno, senza che i fondi finiscano, come accade oggi, a luglio". De Luca ha illustrato i numeri che indicano "un disastro nella sanita' che ci pone in condizioni preistoriche", ha detto.

"Attualmente ci vogliono - ha aggiunto facendo alcuni esempi - all'ospedale Moscati di Avellino 217 giorni di lista d' attesa per una visita cardiologica o neurologica e 282 giorni per una ecografia addominale. All'Asl Napoli1 700 giorni per una visita oculistica e 100 giorni per una risonanza magnetica, all'ospedale di Caserta sei mesi per una cistoscopia. Con questi numeri in Lombardia o in Veneto verrebbero a prenderci sotto casa".

De Luca ha spiegato che "questi sono dati scandalosi nel rapporto con i cittadini: non puoi dire a una persona anziana o a una donna che ha il dubbio di un tumore ci vediamo tra dieci mesi, perche' e' chiaro che va al San Raffaele di Milano e cosi' spendiamo 300 milioni l'anno di mobilita' passiva, finanziando gli ospedali del nord. In due giorni devi avere la possibilita' di farti la visita. Ci vorranno investimenti su tecnologie, su cui stiamo sfruttando la coda dei fondi europei 2007-2014 e medici, su cui siamo in trattative con il ministero, ma penso che in un anno ci riusciremo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la prima decade di dicembre"la celebrazione degli Stati generali della sanita' campana, un momento di confronto e di scambio di idee che servira' per migliorare e umanizzare i servizi". De Luca annuncia anche che "abbiamo deciso di cambiare la legge per le commissione dell'albo dei direttori generali. Avremo due commissioni: una di tre membri per la predisposizione degli elenchi degli aspiranti manager, che allarghiamo a tutto il territorio nazionale, e un'altra per la designazione della cinquina da sottoporre all'attenzione della giunta regionale".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Irpinia: ecco la mappa aggiornata, Comune per Comune, al 3 aprile 2020

  • Vaccino Coronavirus supera primo test, Todisco: "Buona notizia che porta la firma del dott. Gambotto"

  • Tragedia in Irpinia: muore schiacciato dal camion dei rifiuti

  • Coronavirus, il bilancio è pesantissimo: 49 nuovi casi in Irpinia

  • Altro dramma per la famiglia Caso: morto il padre del podista suicida

  • La pastiera si prepara a casa, la ricetta di famiglia del Gran Caffè Romano

Torna su
AvellinoToday è in caricamento