menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Blasio e Foti in minoranza: in sede solo 8 consiglieri su 17

La vicenda al Comune inizia a farsi seria, il segretario richiama alla responsabilità gli altri ma non si preoccupa dei numeri che gli sono avversi, mettendo in serio pericolo la poltrona del sindaco Foti. Si attende ora di capire il numero dei consiglieri che parteciperanno alla riunione indetta da Cucciniello

La frattura nel gruppo del Partito Democratico al comune di Avellino c'è ed è anche profonda. La prova nella riunione convocata dal segretario provinciale Carmine De Blasio, alla quale hanno risposto solo Grella, Tornatore, Russo,Percopo, Nargi, Petitto ed i due provenienti dall'opposizione Ambrosone e Montanile. Facendo due calcoli elementari: otto su diciassette.

A parole povere il comportamento di De Blasio potrebbe far precipitare non solo la situazione generale del partito ma vacillare anche Paolo Foti (presente all'incontro) a sindaco di Avellino. I numeri sono precari, ma nonostante tutto il segretario tira dritto per la sua strada e non pensa minimamente a fare un passo indietro.

Anzi da quello che dice: "Abbiamo fatto sempre sentire la nostra presenza, non è la prima volta. Ogni qualvolta ci sono stati passaggi politici significativi abbiamo sempre fatto la nostra parte e la decisione di Ida Grella di rimettere il proprio mandato è un fatto politico che coinvolge direttamente il partito. Poi la discussione può proseguire nelle sedi istituzionali ma le polemiche innescatesi a seguito di questa convocazione sono incomprensibili. Questo è il momento di far valere la responsabilità".

Ora si attende di vedere il libro presenza della riunione convocata da Cucciniello al Comune. Dovranno esserci solo i consiglieri del partito senza esterni. A quel punto la conta: dentro o fuori. E si tireranno le somme...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento