Politica

D'Agostino (SC): "La memoria delle vittime ci sproni a prevenire"

"Il triste ricordo del sisma di 36 anni fa e la memoria delle 2914 persone che il 23 novembre del 1980 persero la vita siano da monito per adeguare i nostri centri storici ai criteri antisismici"

“Il triste ricordo del sisma di 36 anni fa e la memoria delle 2914 persone che il 23 novembre del 1980 persero la vita siano da monito per adeguare i nostri centri storici ai criteri antisismici e soprattutto per dare scuole e asili sicuri ai nostri bambini.” Così Angelo D’Agostino, deputato e vicepresidente nazionale di Scelta civica.
“Un Paese come il nostro – ha aggiunto il parlamentare - , con tante zone ad alto rischio sismico, ha bisogno di un progetto che serva ad evitare altre tragedie come quella dell’Irpinia e di Amatrice. Non possiamo limitarci solo a ricostruire, il Paese ha bisogno di prevenzione. Il Progetto Casa Italia, voluto dal Governo, va in questa direzione e va sostenuto.”

“L’Irpinia, che a distanza di 36 anni non ha ancora chiuso il capitolo della ricostruzione, merita lo sforzo di una classe dirigente che non deve più dividersi per interessi di bottega, ma deve costruire le condizioni per cogliere con intelligenza ed efficacia le opportunità di crescita offerte dalla ripresa e dai fondi strutturali messi a disposizione dall’Unione europea. Sarebbe il modo migliore – chiude D’Agostino – per onorare la memoria dei nostri tanti morti.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

D'Agostino (SC): "La memoria delle vittime ci sproni a prevenire"

AvellinoToday è in caricamento