rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica

D'Agostino: "Evitare chiusura del Formez in Campania"

"E’ evidente che privare il territorio di Napoli e della Campania di un’istituzione tecnica come Formez PA significherebbe rinunciare ad un “incentivo” e ad un sostegno strategico per il rilancio dell’intero Mezzogiorno d'Italia"

“Occorre evitare la chiusura della sede campana del Formez Pa e conseguentemente la penalizzazione di quelle pubbliche amministrazioni che, in una fase di transizione particolarmente delicata come quella che stiamo attraversando, si avvalgono delle professionalità e dell’esperienza del Centro studi fondato nel 1965.” E’ quanto scrive in un’interpellanza al Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, il vice presidente di Scelta Civica, Angelo D’Agostino.

Il parlamentare irpino chiede all’Esecutivo quali provvedimenti intenda adottare per evitare lo snaturamento di un’associazione che - afferma - “svolge un prezioso ruolo di supporto alle politiche di riforma ed innovazione amministrativa” e ha come obiettivo principale il sostegno “allo sviluppo delle amministrazioni pubbliche del Mezzogiorno, con particolare attenzione alle amministrazioni regionali e locali.”

“Chiudere la sede di Napoli – spiega D'Agostino – significa privare la Campania e le regioni meridionali, che del Formez sono associate, di quell'attività di continuo affiancamento alle amministrazioni e la gestione diretta di molte tra le più rilevanti attività. Nello specifico – osserva il deputato – l’opera del Formez si è concentrata sul rafforzamento della capacità di spesa degli enti e alla programmazione dei fondi europei, nonché su politiche settoriali come lo sviluppo rurale, le politiche per la pesca, e la tutela dell’ambiente.”  

“In cinquanta anni di vita – prosegue il vice presidente di Scelta Civica – il Formez è stato un importante strumento di sostegno tecnico alle politiche di sviluppo della pubblica amministrazione, sia quella centrale che regionale e locale. Una funzione che continua a svolgere in una fase come quella attuale che vede le istituzioni impegnate nel varo di una serie di riforme necessarie a modernizzare il Paese, a rilanciare l’economia colpita duramente dalla crisi e a renderlo competitivo sul piano internazionale.”

"E’ evidente che privare il territorio di Napoli e della Campania di un’istituzione tecnica come Formez PA significherebbe rinunciare ad un “incentivo” e ad un sostegno strategico per il rilancio dell’intero Mezzogiorno d'Italia. E sappiamo bene – conclude D’Agostino – che senza un'incisiva politica economica di sviluppo del Sud non ci potrà mai essere il definitivo rilancio dell'intero Paese.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

D'Agostino: "Evitare chiusura del Formez in Campania"

AvellinoToday è in caricamento