menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Consiglio regionale salta: maggiore prudenza dopo la notifica della sospensione

Situazione sempre più paradossale. Le assicurazioni di Renzi non bastano, gli avvocati di De Luca vogliono riflettere meglio dopo l'atto di sospensione firmato dal premier

Salta l'insediamento del Consiglio regionale della Campania. Le parole di Severino Nappi sono state illuminanti.

Rosetta D'Amelio, consigliere anziano, stamattina si è recata di corsa alla sede dell'assemblea, al Centro direzionale di Napoli, per annullare la convocazione fissata per domani mattina alle 10.

Una virata decisa nella notte dopo la riunione fiume di sabato tra Vincenzo De Luca e i suoi fedelissimi nello studio napoletano dell'avvocato amministrativista Giuseppe Abbamonte onde evitare problemi

Renzi aveva dichiarato che De Luca avrebbe potuto comunque nominare la giunta in base a un parere dell'Avvocatura dello Stato. Nel decreto di sospensione non c'è però taccia del parere e, dunque, gli avvocati hanno consigliato al presidente sospeso di congelare ogni iniziativa annunciata, compresa la scelta del suo vice e degli assessori. 

Stamattina i legali di De Luca presenteranno il ricorso alla prima sezione civile del Tribunale di Napoli, la stessa che ha accolto nei giorni scorsi un analogo appello del sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Meteo

    Meteo, marzo inizia all'insegna del sole

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento